Serie BKT. Juve Stabia – Pisa 0-2. Bum-bum Pisa, Gucher & Marconi firmano il primo successo stagionale

PISA – Con un gol per tempo il Pisa batte la Juve Stabia per 2-0. I gol portano la firma di due eroi della promozione in cadetteria. Una punizione nella prima frazione di Robert Gucher e nella ripresa i nerazzurri hanno messo al sicuro il risultato con una zampata di Michele Marconi. Gioia importante per il Pisa e i suoi 200 tifosi accorsi al “Menti” di Castellammare che festeggiano il primo successo stagionale in cadetteria prima della sosta.

di Antonio Tognoli

PRE MATCH. Nelle formazioni ufficiali nel Pisa non c’è Belli. Mister Luca D’Angelo sceglie il 3-5-2 e l’ex della partita Francesco Lisi per la fascia destra, Corsia mancina affidata nuovamente a Minesso. Nella trasferta campana che il Pisa ha affrontato in treno non ci sono gli infortunati Moscardelli e Liotti, il partente Max Pesenti che inizierà a breve la sua avventura a Padova, mentre torna tra i convocati Davide Di Quinzio dopo aver saltato praticamente tutto il precampionato per il problema all’occhio. Tornano dalla squalifica Meroni e Siega ma si accomodano inizialmente in panchina.  La Juve Stabia reduce dalla contestata sconfitta di Empoli cerca con i nerazzurri la prima vittoria in campionato. Mister Caserta deve inizialmente rinunciare a Carlini che ad Empoli ha preso una brutta botta al ginocchio. Caserta alla fine ha deciso gioco forza di fare a meno di lui. schierando un iniziale 4-3-3 ed escludendo Melara e Canotto. Davanti a Branduani ci sono infati Tonucci e Troest, ai suoi lati Vitiello e Germoni. Calò è il cervello degli stabiesi con Addae (ex Ascoli e vero e proprio colpo di mercato delle Vespe) a fare da diga con Mallamo a supporto. Il trio d’attacco è formato da Cissè, Di Gennaro ed Elia.

IL PRIMO TEMPO. Pisa in maglia verde , Juve Stabia festeggiata dai propri tifosi davanti al suo pubblico per la prima volta dopo il ritorno in serie B sceglie la classica maglia a strisce verticali gialloblù. Al 4′ ingenuità di Benedetti al limite dell’area che commette un fallo ingenuo su Cisse lanciato a rete. Punizione di Di Gennaro che scavalca la barriera ma termina alta sopra la traversa. Pericolo scampato per i nerazzurri che però rispondono subito. Minesso servito da Gucher scaraventa in mezzo di prima per la deviazione di Masucci, palla toccata dal difensore Troest e poi  dal portiere Branduani che schizza sulla traversa. Sul proseguo dell’azione Lisi alimenta per Marconi che di tacco “smarca” Verna, che con l’esterno del destro manda di poco a lato. Al 9′ scontro Germoni – De Vitis con il nerazzurro che ha la peggio e dopo qualche minuto di cure dello staff sanitario torna in campo. Poco dopo annullata una rete alle Vespe che erano andate a segno con Di Gennaro. Il Pisa fraseggia molto bene. Dalla distanza ci prova Gucher ma la palla termina altissima sopra la traversa. Fase di stanca del match intorno al 20′. Si vede Lisi che attacca la profondità va sul fondo effettua un cross basso da sinistra, che però nessuno in mezzo all’area raccoglie e quindi la difesa della Juve Stabia può respingere. Per la Juve Stabia invece Mallamo ci prova dai sedici metri e guadagna un angolo. Il Pisa conquista una punizione dal limite. Se ne incarica Minesso che carica il tiro, ma Mallamo si stacca prima dalla barriera. Punizione da ripetere qualche metro più avanti. Questa volta se ne incarica Gucher, che con il destro indovina l’angolo alla destra di Branduani: 1-0. Pisa in vantaggio. Prima rete di questa stagione in serie B firmata da Robert Gucher uno dei grandi protagonisti della promozione in serie B. La Juve Stabia accusa il colpo e il Pisa cerca di approfittarne. Al minuto 43 il Pisa va vicino al radoppio, Cross da sinistra di Lisi per Marconi che devia verso la porta, con Branduani che blocca. La risposta della Juve Stabia è affidata ad un sinistro di Di Gennaro, palla alta sopra la traversa, ma l’azione era viziata da un fallo su Aya non segnalato dall’arbitro. Poi Germoni poco prima del fischio finale della prima frazione di gara calcia alt0 con il destro. Il primo tempo si chiude dopo due minuti di recupero con il Pisa in vantaggio per 1-0.

IL SECONDO TEMPO. Nella ripresa parte forte la Juve Stabia nel tentativo di pareggiare la partita. Benedetti salva subito la sua porta in scivolata. Juve Stabia ancora pericolosa con Mallamo in contropiede e questa volta è Lisi a metterci una pezza, mettendo in angolo. Primo cambio nel Pisa all’alba del 52′: dentro Belli, fuori Minesso. Non cambia granchè, la Juve Stabia a testa bassa alla ricerca del pareggio, Pisa sulla difensiva che vien fuori dal guscio attraverso un contropiede proprio del nuovo entrato Belli. Poco più tardi Marconi sfrutta male calciando alto da buona posizione un imbucata di Gucher. Si fa male Marin costretto ad uscire. Mister D’Angelo getta nella mischia Siega con la maglia numero sette. Proprio Siega ha sul destro una buona occasione, ma il suo destro a giro non inquadra la porta. Dentro anche Asencio per Masucci. Al minuto 68 arriva il raddoppio sull’asse Lisi – Marconi che al centro dell’area di piatto destro fa secco Branduani per il 2-0. Gran gol dei suoi per Michele Marconi il primo in serie B, un toccasana dopo l’errore dagli undici metri contro il Benevento. La partita però è tutt’altro che chiusa perché la squadra di mister Luca D’Angelo rimane in dieci uomini per l’espulsione di Benedetti per doppio giallo. I nerazzurri rischiano ancora per una deviazione di Cisse però la palla termina sul fondo. Mister D’Angelo viene espulso per proteste a cinque minuti dalla fine. Il tecnico nerazzurro protesta per l’ennesima decisione dell’arbitro su un contrasto ai danni di Asencio.  Le Vespe sono pericolose con un colpo di testa in tuffo di Carlini: palla di un soffio a lato rispetto al palo di destra di Gori. Sono sei i minuti di recupero. Il Pisa rischia in un paio di circostanze, ma riesce a portare via l’intera posta.

 

JUVE STABIA – PISA SC 0-2

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani; Vitiello, Tonucci, Troest, Germoni; Calò, Addae, Mallamo; Elia, Di Gennaro (72′ Canotto), Cissè. A disp. Esposito, Russo, Lia, Ricci, Boateng, Melara, Rossi, Todisco, Mezavilla, Calvano. All. Fabio Caserta.

PISA SC (3-5-2): Gori; Ramzi Aya, De Vitis, Benedetti; Lisi, Gucher, Marin (62′ Siega), Verna, Minesso (52′ Belli); Masucci (68′ Asencio), Marconi. A disp. D’Egidio, Perilli, Birindelli, Izzillo, Di Quinzio, Meroni, Giani, Pinato, Fischer. All. Luca D’Angelo

ARBITRO: Marco Serra della sezione di Torino (Ass. Fiore – Ruggieri). Quarto uomo: Paterna di Teramo

RETI: 32′ Gucher, 69′ Marconi

NOTE: terreno in erba sintetico, temperatura intorno ai 30 gradi. Ammoniti Benedetti, Mallamo, Vitiello, Germoni, Tonucci. Espulso Benedetti al 74′ per doppia ammonizione e mister D’Angelo (85′) per doppia ammonizione. Angoli 8-1. Rec. pt 2′, st 6′. Circa 200 i tifosi del Pisa presenti al Menti

 

By