A Pisa i massimi esperti a congresso sul carcinoma colorettale

PISA – Il 28 e 29 novembre si terrà, nell’Aula magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Piazza Martiri della Libertà, 42 il congresso “Learning at the Leaning Tower 2019 – GONO Congress on Colorectal Cancer”, giunto alla sua quarta edizione. Saranno presenti esperti nazionali e ospiti internazionali per presentare le loro linee di ricerca e discutere le innovazioni e le sfide che attendono nel prossimo futuro i clinici nella gestione dei pazienti affetti da carcinoma colorettale.

Largo spazio sarà dedicato alla ricerca traslazionale e al contributo del laboratorio alla personalizzazione e ottimizzazione delle scelte terapeutiche, senza dimenticare la pratica clinica quotidiana che vede nella gestione multidisciplinare e integrata del paziente il cardine su cui concentrare tutti gli sforzi.

La Fondazione GONO (Gruppo Oncologico del Nord Ovest) ha condotto negli ultimi anni studi clinici indipendenti che hanno contribuito a incrementare l’aspettativa di vita dei pazienti affetti da carcinoma colorettale grazie al coinvolgimento e all’impegno di oncologi su tutto il territorio nazionale. Il congresso rappresenta l’occasione per fare il punto sullo stato di avanzamento dei progetti in corso e sulla pianificazione di iniziative future.

Sotto la direzione di Alfredo Falcone, professor ordinario di Oncologia medica all’Università di Pisa, della dottoressa Chiara Cremolini, ricercatrice Unipi e del dottor Marco Carlo Merlano, direttore dell’Oncologia medica di Cuneo, membri del comitato esecutivo della Fondazione GONO, il corso, patrocinato dall’ateneo pisano, dall’Aoup, dall’Ispro-Istituto per lo studio, la prevenzione e la rete oncologica, dall’Aiom-Associazione italiana di oncologia medica e dall’Arco, la Fondazione ricerca e cure in oncologia, vuole rappresentare inoltre un momento educazionale per giovani professionisti, per traslare in maniera appropriata i risultati della ricerca clinica negli ambulatori di ogni giorno.

By