A Pisa nel quartiere Cep il 16 Giugno la Cittadella della Solidarietà

PISA –  Sarà inaugurata il prossimo 16 giugno, giorno di San Ranieri la Cittadella della Solidarietà di Pisa, che nascerà grazie al patto di comunità per lo sviluppo tra Comune, Caritas e Fondazione Pisa.

Un investimento da 1,2 milioni di euro che doterà il quartiere popolare del Cep di un emporio con generi alimentari e di prima necessità e abiti usati destinati alle famiglie indigenti e in difficoltà economica.

“La cittadella – spiega il direttore della Caritas diocesana pisana, don Emanuele Morelli – è l’opera pastorale promossa dalla Chiesa pisana per ricordare l’850/o anniversario dalla morte del nostro santo patrono”. Soddisfatto il sindaco, Marco Filippeschi: “E’ un’iniziativa importantissima di contrasto alle nuove povertà e una testimonianza concreta di ciò che intendevamo quando abbiamo lanciato i Patti di comunità per lo sviluppo e la coesione sociale: accordi con enti pubblici, no profit, imprenditori e soggetti privati per realizzare interventi e servizi utili alla collettività”. L’emporio funzionerà come un moderno supermercato a cui gli ospiti potranno accedere con una tessera collegata a un sistema informatico di gestione della cassa: il terminale riconoscerà le generalità della persona e i punti ad essa associati spendibili nel negozio in base ai bisogni individuati da parte di una commissione di valutazione, composta da operatori pubblici e privati che si occupano quotidianamente di povertà e disagio sociale. Gli ospiti, quindi, potranno fare la spesa gestendosi il credito disponibile in base alle proprie esigenze. Lo stesso meccanismo sarà applicato agli abiti usati, gran parte dei quali sarà donata gratuitamente mediante la stessa tessera a punti.

By