A Vecchiano nascono uno sportello e uno spazio virtuale su Instagram contro i fenomeni del bullismo e cyberbullismo

VECCHIANO – “Elaborazioni di genere”: è questa la risposta del Comune di Vecchiano, in clima di pandemia, per contrastare il fenomeno del bullismo e cyberbullismo. “In concomitanza con la Giornata Nazionale contro il fenomeno del bullismo e il Safer Internet Day, che si celebrano rispettivamente il 7 febbraio e il 9 febbraio, presentiamo questo progetto che è finanziato dal Comune di Vecchiano e dalla Regione Toscana, e realizzato dalla Cooperativa Arnera.

Il tema centrale del finanziamento infatti è strettamente inerente le tematiche dell’educazione di genere, della discriminazione, del bullismo e cyberbullismo”, afferma il Sindaco Massimiliano Angori . “Abbiamo pensato di finanziare un progetto che mette in campo due azioni principali: l’attivazione di uno Sportello di ascolto e orientamento educativo, chiamato “Vecchianozonamia”.

Lo Sportello, rivolto ad adolescenti, genitori e docenti offre la possibilità di esprimere un bisogno, ricevere informazioni, essere aiutati a riconoscere eventuali problematiche, quali per esempio difficoltà nelle relazioni con i coetanei e coetanee o con gli adulti, nella scuola o in famiglia, nella propria comunità”, spiega l’Assessore alle Politiche Sociali e Scolastiche, Lorenzo Del Zoppo.

“In particolare, lo sportello si propone come strumento di contrasto alle discriminazioni all’isolamento sociale, bullismo e al cyberbullismo, fenomeni sempre più diffusi tra i banchi di scuola e soprattutto sui canali social. A questo affianchiamo la realizzazione di uno spazio virtuale con il contest Instagram #Vecchianozonamia. Lo spazio che intendiamo realizzare è quello di una grande comunità, un luogo dove conoscersi e raccontarsi. L’obiettivo è creare vicinanza e rompere la solitudine quotidiana, e presentare un progetto che avrà un luogo fisico dove l’adolescente potrà trovare ascolto e supporto educativo e contribuire alla narrazione di un momento storico particolare e inedito di una comunità, come quello della pandemia che stiamo vivendo. Nei prossimi giorni, attraverso i nostri canali ufficiali di comunicazione (sito web del Comune di Vecchiano, pagina Facebook del Comune di Vecchiano, ndr) daremo tutte le informazioni necessarie per prendere parte a questa duplice azione di concreto contrasto al fenomeno del bullismo e cyberbullismo. Riteniamo che sia fondamentale riscoprire il ruolo positivo della tecnologia in queste modalità propositive e positive, in modo tale da disinnescare i meccanismi più negativi che possono correre proprio in rete, facendo capire che il web, così come ogni spazio virtuale e non, se ben utilizzato può essere lo strumento ideale per far parte di una comunità inclusiva”, conclude l’Assessore Del Zoppo.

By