Abbattimento alberi pericolosi: il programma dei prossimi interventi

PISA – Il vice Sindaco Paolo Ghezzi ha illustrato le iniziative intraprese dal Comune di Pisa mirate ad un’attenta e scientifica osservazione dello stato di salute degli alberi e della loro eventuale pericolosità per i cittadini.

Per motivi di sicurezza urbana, è stato abbattuto un tiglio in via II settembre (il quale aveva il tronco cavo fin sotto il colletto) e un platano in golena lungo il viale delle Piagge, all’altezza di San Michele degli Scalzi (colpito dal “cancro colorato”). Venerdì 13 sarà invece tagliato un pino domestico in via Caduti del Lavoro (colpito dal “carpoforo” al colletto).

Per la settimana prossima è previsto l’abbattimento di un pino domestico in via Landi, all’altezza del numero civico 10, di due pini in via Giovanni Pisano, all’angolo con via Nazario Sauro, di fronte ai numeri civici 51-53, e due tigli in via San Francesco, lato nord, vicini alla caserma della Polizia Stradale (che presentano estese cavità dal colletto fino all’impalcato). In precedenza, il 4 febbraio, era stato abbattuto , con procedura di urgenza, un pino in via Aurelia, nel tratto fra il cavalcavia della Fi-Pi-Li e via Gargalone.

Dal 1° gennaio 2015, nell’elenco dei lavori affidati al global service è stata inserita anche la manutenzione dei giardini scolastici. In questa ottica, dopo i sopraluoghi tecnici è stato deciso l’abbattimento di quindici alberi (un acero, tre ippocastani, un pioppo, otto pini e due stramazzi) nei giardini delle scuole Collodi, Gemignani, Quasimodo e Nicola Pisamo.

By