Abolizione esami maturità nel 2014: una bufala circolata sul web

PISA – Una bufala sta facendo il giro del web in questi giorni. Si dice infatti che dal 2014 verra’ abilito l’esame di Stato. Una sorta di pesce d’Aprile anticipato.

Nei vari articoli che sono stati pubblicati si legge che la maturità verrà eliminata dal calendario scolastico a partire dal 2014 per via di una proposta del Movimento 5 Stelle a cui ha fatto seguito un emendamento ad hoc. Fin qui, niente da dire: l’iter è simile a quello seguito per il bonus maturità e quindi la questione sembra essere plausibile. Il fatto è che però a sostegno di tale tesi viene citato un fantomatico Decreto legge 959/2013 che riporterebbe quanto segue:

“L’allievo, già formato per 5 anni precedenti dal nucleo degli insegnanti, non necessiterà di ulteriore verifica delle sue capacità culturali ed educative. La sua idoneità al conseguimento della Maturità verrà stabilita in base all’esperienza scolastica completa, ovvero verranno evitati equivoci tipici dello stress in sede di esami, stato psichico deleterio e solitamente aggravato dalla presenza di membri esterni giudicanti che non conoscono la storia del singolo individuo.”

Un altra bufala dato che se si verifica attentamente il sito del Parlamento italiano per verificare che l’ultimo Decreto legge rintracciabile è il 133, il che significa che il numero 959 è stato inventato. Alcuni riportano in merito alla questione una dichiarazione del Presidente del Comitato Studentesco Nazionale (CSN), Elia Cirroneo ignorando totalmente non solo che tale nome non viene citato sul web in merito a nessun’altra questione, ma che il CSN non esiste.

Fonte: estratto da Studenti

20131214-022224.jpg

You may also like

By