Abusivismo, continua la lotta della Polizia Municipale

PISA – La lotta contro l’abusivismo commerciale non si arresta e vede la Polizia Municipale duramente impegnata sul fronte del mercato di via Paparelli. Due i fenomeni di spicco : la sempre più massiccia presenza di venditori abusivi senegalesi e l’illecita attività di commercianti titolari della sola licenza itinerante.

Questi ultimi prendono posto, fin dalle prime ore del mattino alla intersezione fra via del Brennero e via Lucchese e svolgono la propria attività utilizzando autocarri o autovetture private, sopra le quali espongono merce di vario tipo, frutta e verdura o abbigliamento o, addirittura, arselle e frutti di mare

Tali venditori sono titolari di licenze che consentono la vendita a carattere itinerante, consentono cioè di vendere, ma non di occupare uno spazio in via permanente, come invece cercano di fare i titolari. Da cinque settimane l’attività di repressione di tale illecita attività si è fatta martellante, con la redazione di un verbale da 500 euro a settimana per ogni venditore sorpreso. I venditori sono sempre gli stessi cinque o sei e, nonostante i verbali ricevuti, si ripresentano puntuali e noncuranti al mercato successivo. Sono perciò al vaglio misure più stringenti ed onerose da applicare agli stessi per convincerli a desistere dalla condotta illecita, compresa la fisica interdizione all’area solitamente occupata con l’apposizione di paletti metallici.

Diverso, ma ugualmente preoccupante il fenomeno dei venditori abusivi senegalesi. Si nota, negli ultimi mesi, una esponenziale crescita del loro numero ed anche della loro arroganza ed aggressività nei confronti degli Agenti anche di altre forze di polizia. Solo la scorsa settimana sono stati aggrediti e feriti due agenti della Guardia di Finanza a seguito di un sequestro di merce. La settimana precedente era stata accerchiata la Polizia Municipale, sempre a seguito di un sequestro, quella volta anche con la complicità di alcuni clienti del mercato e di alcuni bancarellai. Non vi furono conseguenze grazie alla professionalità degli Agenti che, comunque, portarono a termine il sequestro, identificarono il trasgressore e lo sanzionarono come previsto dalla legge. I controlli si faranno più serrati, ma auspicabili e necessari sono il contributo delle associazioni dei commercianti, e la collaborazione, in tal senso, di tutte le forze di polizia e delle autorità competenti.

Fonte: Polizia Municipale

20131103-221221.jpg

You may also like

By