AC Pisa 1909 accordo strategico con l’associazione leader degli imprenditori

PISA – Un accordo strategico di collaborazione è stato stipulato questa mattina tra l’Ac Pisa 1909 e Confcommercio Pisa.

Presso la sede di corte Sanac il presidente del Pisa Carlo Battini e il direttore di Confcommercio Federico Pieragnoli hanno ufficializzato l’accordo di stretta collaborazione tra la squadra di calcio della città e l’associazione imprenditoriale leader a Pisa e provincia. Rafforzare il radicamento della società di calcio nel tessuto imprenditoriale locale, presso negozi, pubblici esercizi, attività commerciali in genere, attraverso una serie di azioni coordinate di comunicazione e di marketing indirizzate agli oltre 5 mila associati di ConfcommercioPisa è questo l’obiettivo dell’accordo sottoscritto questa mattina.

Per Federico Pieragnoli, direttore di Confcommercio Pisa – “una associazione importante e radicata come Confcommercio non può essere indifferente alle sorti della squadra della città. Da tempo pensavamo di fare insieme qualcosa di concreto, adesso ci siamo finalmente arrivati. E’ questo l’inizio di un percorso che mi auguro possa dare soddisfazione all’Ac Pisa 1909 e a tutti gli imprenditori che decideranno di essere parte attiva in questo progetto. Noi non possiamo permetterci di essere indifferenti alle sorte dell’Ac Pisa 1909, tanto più in una città dall’amore calcistico viscerale e dalla passione travolgente per i colori nerazzurro come Pisa. Noi sappiamo una cosa: quando la domenica il Pisa vince i bar fanno più caffè quando il Pisa perde se ne fanno di meno. Questo semplice dato spiega più di tante parole, il perché noi abbiamo accolto con grande piacere l’opportunità di un simile accordo”.

Soddisfatto dell’esito dell’incontro si è mostrato il presidente dell’Ac Pisa 1909 Carlo Battini che ha tenuto a sottolineare quanto questo accordo possa portare benefici ad entrambi: “Se il Pisa porta sei sette mila persone la domenica allo stadio” – ha sottolineato Carlo Battini – “questa è una grande opportunità anche per negozi e pubblici esercizi, considerando che il 50% dei tifosi viene dalla provincia. Considero molto positivamente il coinvolgimento delle attività commerciali nel sostenere l’Ac Pisa 1909, magari attraverso una nuova operazione “simpatia” da studiare nei dettagli. C’è bisogno del contributo di tutti, affinché il patrimonio che l’Ac Pisa 1909 rappresenta possa consolidarsi e crescere ancora, perché credo che Pisa non abbia più bisogno di altri contrattempi calcistici”.

Alessandro Trolese. Vicepresidente vicario di ConfcommercioPisa ha confermato l’impegno che gli imprenditori metteranno per trovare nuove fonti di sostegno per la squadra, mentre il vicepresidente di ConfcommercioPisa Alessandro Orsucci ha riconosciuto che “con il presidente Battini, Pisa ha ritrovato una società seria, con un progetto credibile da portare avanti tutti insieme, in un ambiente in cui i tifosi hanno dimostrato grande amore alla squadra”.

Secondo l’avvocato Andrea Bargagna, consulente marketing dell’Ac Pisa 1909 “grazie a questo accordo vogliamo coinvolgere le imprese pisane in cambio della visibilità che garantisce una squadra di calcio, sia sotto forma di iniziative, sia sotto forma di sponsorizzazioni, sia sotto varie altre forme di sostegno. Abbiamo individuato in ConfcommercioPisa il partner ideale ed esclusivo per una operazione che vuole dare una scossa, che vuole cambiare e che vuol rendere la società dell’Ac Pisa 1909 sempre più forte, indipendente ed autonoma”.

Alla conferenza stampa erano presenti anche Carla Battini (Direttore Responsabile Gestione Ac Pisa 1909), Franco Benedetti (Vicepresidente Confcommercio Pisa), l’avvocato Andrea Bottone (Rappresentante dei tifosi), Gabriele Minchella (Responsabile marketing Ac Pisa 1909).

20130911-162919.jpg

20130911-163303.jpg

By