Accordo tra CUS Pisa e Migliarino Volley a partire dalla stagione 2014/2015

PISA – Il CUS Pisa e il Migliarino ufficializzano una partnership a favore di una prima squadra che possa aspirare a ben figurare nel campionato di serie B2 nazionale. Al fianco del CUS Pisa anche un nuovo sponsor, che sarà ufficializzato nelle prossime settimane e che garantirà una progettazione triennale capace di dare slancio al nuovo progetto che, visti i presupposti, si pone l’obiettivo di centrare la serie B1 entro il 2017.

SALUTI E PARTENZE – Per dare spazio a questo nuovo progetto di collaborazione la società saluta l’allenatore Claudio Grassini, che non sarà più alla guida della squadra gialloblu, con un sincero ringraziamento per il lavoro svolto, per la salvezza conquistata e l’augurio delle migliori fortune, personali e professionali. Assieme a Grassini il CUS saluta anche lo storico dirigente accompagnatore Marco Lunardi. Queste le parole di Denny Innamorati: “Ringrazio Marco di tutti questi anni di appassionato volontariato donato alla nostra associazione. In soli 9 anni, grazie al contributo disinteressato e intenso di persone come lui, siamo riusciti a costruire una realtà pallavolistica che non ha eguali nel nostro territorio. Vista la correttezza che lo ha sempre contraddistinto, voglio portargli i miei personalissimi ringraziamenti.”

NUOVO STAFF – Per raggiungere gli obiettivi prefissati il CUS Pisa ha instaurato una partnership con il Migliarino Volley che proprio nella stagione appena conclusa ha ottenuto la promozione in B2, ma che non era in grado di superare l’handicap relativo alla propria palestra non omologabile per i campionati nazionali. Da qui il contatto tra i due sodalizi promosso da Innamorati, che ha portato cosi alla nascita di un nuovo gruppo operativo che vedrà l’ingresso dello staff biancorosso, che di fatto gestirà tutta la parte sportiva, con il direttore sportivo Nicola Mariani ed il tecnico Alessandro Puccini, insieme al nucleo della squadra che ha ottenuto la promozione. Dice Puccini: “Siamo contenti di avere la possibilità di fare un campionato di livello. Conosco le strutture del CUS Pisa, di alto livello, sicuramente il top di Pisa. Siamo tutti carichi per affrontare questa nuova avventura. Nelle prossime settimane definiremo la rosa e tireremo le somme per il campionato che verrà.” Il commento anche di Nicola Mariani, come direttore sportivo“è un ruolo che ho sempre ricoperto e che continuerò a ricoprire anche a Migliarino, dato che la parte tecnica sarà gestita dal Migliarino stesso. Per quanto mi riguarda non cambia niente. L’accordo è positivo per ambo le parti. Come Migliarino abbiamo conquistato la serie B sul campo, ma adesso, con il CUS, possiamo andare avanti di pari passo per un obiettivo comune. Una serie B organizzata insieme è un passo storico importante per la pallavolo pisana”.

GIOCATORI – I lavori per la costituzione della rosa sono già partiti. Il DS Mariani si sta già muovendo discutendo con tutti coloro che nell’ultima stagione hanno militato nelle file gialloblu. Il benestare dei vari giocatori in quota Migliarino è stato di fatto acquisito, con gli arrivi tra gli altri del play Binioris e dell’esperto ex CUS Bettini. Sorprese anche dall’esterno, infatti il libero Lupetti ha recentemente confermato la sua presenza nel team e andrà così a sostituire Grassini, che seguirà il padre a Massa. La società sta dialogando anche per il rientro del suo opposto Matteo Sabatini e per la conferma di Marco Croatti e di capitan Piccinetti.

PRESIDENTE CUS PISA – Denny Innamorati dà il benvenuto al nuovo staff dirigenziale, mostrandosi soddisfatto per questo nuovo accordo: “È un passo storico per noi e per la pallavolo pisana. Il contesto favorevole che si era creato e la lungimiranza dei dirigenti coinvolti hanno permesso di strutturare questa collaborazione in modo tale da permettere a entrambe le società di mantenere le proprie identità e territorialità, soprattutto nei due settori giovanili che continueranno ad essere gestiti autonomamente, ma darà a entrambi la possibilità di godere dei benefici che una prima squadra di alta categoria può dare. Non mi riferisco soltanto al prestigio e agli stimoli che essa riflette, ma soprattutto al punto di riferimento che rappresenterà per i nostri rispettivi settori giovanili. Con questa scelta ci auguriamo che i nostri talenti possano rimanere all’ombra della torre e non si trovino costretti ad allontanarsi o rinunciare alle proprie aspirazioni. Il tutto alleggerendo le nostre società dal carico economico e gestionale che le alte categorie comportano. In sostanza si può dire senza ombra di dubbio che abbiamo sposato e applicato il motto: l’unione fa la forza.”

PRESIDENTE MIGLIARINO VOLLEY – Queste invece le parole di Cristiano Mariani, presidente del Migliarino Volley: “Ringrazio il CUS Pisa per l’idea e la voglia di collaborare. Siamo soddisfatti poiché, avendo vinto sul campo la serie C, non avremmo potuto, data la nostra situazione a livello di impianto, riuscire a fare giocare i nostri ragazzi in serie B, ma questo nuovo accordo può dare continuità all’impegno degli ultimi anni e potrà servire per far fare esperienza ai ragazzi. Inoltre ci permette comunque di disputare un campionato regionale di serie C volto a far fare maggiore esperienza ai prodotti del nostro vivaio, che avranno anche un’allettante prospettiva in più a stimolare il loro impegno futuro. E’ raro che due società riescano ad andare a braccetto e sono molto felice per la buona riuscita di questo accordo.“

PRESIDENTE FIPAV PROVINCIALE – Queste infine le parole del presidente provinciale FIPAV Roberto Ceccarini: “sono molto soddisfatto di fronte a questo tipo di collaborazioni, naturalmente a patto che ogni sodalizio mantenga la propria identità, come in questo caso. Di fronte all’accordo tra CUS Pisa e Migliarino sono tranquillo, perché le premesse sono molto positive rispetto a progetti simili, ma fallaci, visti in passato. L’augurio è che questo progetto vada avanti nel tempo e che naturalmente possa contribuire in un momento in cui altre discipline non raccolgono grandi consensi, soprattutto avvicinando tesserati e giovani ragazzi in questo sport, per tanti, ma non per tutti.“

By