Acqua Tour nelle scuole pisane: al via l’udicesima edizione

PISA – Al via l’11° edizione del progetto di educazione ambientale di Acque SpA. L’obiettivo è quello di diffondere la conoscenza degli aspetti naturali e tecnologici del ciclo idrico.

Da dove arriva l’acqua che esce dal rubinetto di casa? Come si fa a renderla potabile? E quella che scarichiamo, come la facciamo tornare pulita nell’ambiente? Questi sono alcuni dei quesiti ai quali Acque Tour, il progetto di educazione ambientale che Acque SpA, all’inizio di ogni anno scolastico propone alle scuole del territorio, tentando di dare risposta.

L’obiettivo è quello di diffondere tra i cittadini più giovani la conoscenza degli aspetti naturali e tecnologici del ciclo idrico, di accrescere la consapevolezza del valore dell’acqua, di promuovere una cultura di rispetto e salvaguardia di questo bene primario. Acque Tour si articola in interventi di esperti nelle scuole, visite e gite guidate agli impianti e agli acquedotti, come ad esempio alla centrale idrica di Caldaccoli a San Giuliano Terme, le fontane storiche di Pisa, ai depuratori di Tirrenia e di Cascina.Particolare attenzione è rivolta ai più piccoli, per i quali sono stati creati percorsi ad hoc che utilizzano favole e laboratori teatrali per avvicinare i bambini al tema in modo semplice e spontaneo. Ad Acque Tour è abbinato il concorso “Buona da Bere”, che premia le classi che nel corso dell’anno hanno realizzato i migliori elaborati sul tema dell’acqua. Nell’anno scolastico 2011-2012, Acque Tour ha coinvolto quasi 6 mila studenti, dalla scuola dell’infanzia alla secondaria di secondo grado, nonché numerosi gruppi di adulti come associazioni e Università della Terza età, con centinaia d’interventi, tra lezioni in classe, visite sugli impianti e gite guidate. La partecipazione ai percorsi
didattici proposti è completamente gratuita per i primi 250 gruppi che ne fanno richiesta. Il coordinamento del progetto è affidato all’Associazione La Tartaruga.

By