Acque SpA a San Giuliano Terme. Oltre 4 milioni di euro di investimenti per l’acquedotto nel 2020. Quasi 13 chilometri di nuove tubazioni

SAN GIULIANO TERME – Più di 4 milioni di euro di investimenti, per realizzare un programma di interventi che porterà alla sostituzione di circa 13 chilometri di acquedotto. È questa la fotografia del 2020 di Acque SpA per il Comune di San Giuliano Terme, frutto della stretta collaborazione con l’amministrazione comunale, con l’obiettivo condiviso di migliorare il servizio per gli utenti attraverso il graduale ammodernamento della rete idrica.

Numeri importanti, che si calano nella pianificazione dei lavori anno per anno, al fine di individuare gli interventi più urgenti sul territorio gestito.

Un’attività portata avanti in modo parallelo rispetto ai tanti lavori svolti per risanare i singoli guasti sulle condotte più vecchie e quindi soggette a maggiori rischi di rotture. Per questo, mentre Acque svolgeva tempestivamente i necessari “interventi tampone”, in sinergia con l’amministrazione comunale veniva anche progettato il completo risanamento di buona parte delle tubazioni vetuste, che nei prossimi mesi diventerà realtà.

Uno dei primi nuovi cantieri pronti a partire è quello in via Statale Abetone, a San Giuliano Terme, nella frazione capoluogo, dove dalla prossima settimana inizierà un intervento per la sostituzione di oltre 700 metri dell’attuale condotta con una nuova tubazione in ghisa sferoidale, per un investimento di 360 mila euro. Sarà asfaltato anche tutto il tratto interessato, compreso un intervento ulteriore in via Roma, sempre nella frazione capoluogo: nel tratto che va dall’incrocio con via Martin Luther King lato stazione ferroviaria, oltre all’asfaltatura ci sarà la realizzazione del cordonato perimetrale su entrambi i lati della strada: lato via Statale Abetone e lato case, dove, nello specifico, sarà ripristinata la divisione tra aiuole e tratto asfaltato. In questo modo, sarà possibile fare ordine sulla situazione parcheggi sia per i residenti che per i pendolari che utilizzano la stazione ferroviaria.

 
Per un lavoro che parte ce n’è uno che si avvia alla conclusione: in via di Valle, ad Asciano, è terminata la posa in opera di 680 metri di nuova condotta (240 mila euro di investimento) e da lunedì saranno effettuate le asfaltature definitive. Ci sono poi lavori in corso, come quelli in via Lenin a San Martino a Ulmiano (1600 metri per 590 mila euro) la cui conclusione è prevista entro giugno.

Molti interventi prenderanno il via entro l’estate. I più rilevanti saranno quelli per il rifacimento delle tubazioni lungo via dei Condotti (3 chilometri di nuovo acquedotto, quasi 1,2 milioni di euro di investimento) e quelli nella zona via Turati-via Brunelleschi-via De Amicis a Metato (oltre 2 chilometri, 840 mila euro). Ma non meno importanti saranno i progetti per via della Casina a San Martino a Ulmiano (3 chilometri di tubazioni), per via Gozzano nella frazione capoluogo (170 metri), per via Pietro l’Aretino a Metato (900 metri) e per via Edison a Le Maggiola (400 metri).

Si ricorda che quando vengono ammodernate le condotte, si procede anche con il rifacimento degli allacci alle utenze private.

Lunedì, infine, inizieranno i lavori per l’installazione di un fontanello “Acqua Buona” in piazza Berlinguer, nella frazione di Metato.

L’insieme di questi interventi – sottolinea il presidente di Acque SpA, Giuseppe Sardu – servirà a ridurre significativamente il numero di guasti e, più in generale, a migliorare le performance della rete idrica in termini di qualità e continuità. Si tratta di un investimento economico ragguardevole, che ammoderna e valorizza la dotazione infrastrutturale del comune e dunque dei cittadini. In un contesto reso molto complesso dalla crisi sanitaria e economica innescata dal Coronavirus – conclude Sardu – ritengo che sia da apprezzare l’impegno che amministrazione comunale di San Giuliano Terme e gestore insieme stanno mettendo nel garantire e nello sviluppare un servizio pubblico strategico come quello idrico“.

“Le asfaltature che sono in programma assieme agli interventi di Acque spa – commenta l’assessore ai lavori pubblici Francesco Corucci – contribuiscono all’aumento della sicurezza stradale del nostro territorio, una declinazione del concetto di sicurezza a cui teniamo particolarmente. I lavori pubblici a San Giuliano Terme proseguono nonostante l’emergenza sanitaria, ovviamente con tutte le sicurezze del caso: segno che qui si lavora bene e i rapporti con aziende e società, come in questo caso Acque SpA, sono ottimi e producono risultati tangibili a beneficio dei cittadini e in generale di chi vive il nostro Comune”.

Gli ingenti lavori che Acque SpA, ha in programma nel 2020 a San Giuliano Terme – afferma il sindaco Sergio Di Maio – pongono le basi per un futuro incentrato sui servizi pubblici di qualità, in questo caso nel campo della distribuzione idrica. Ringrazio la società e colgo l’occasione per sottolineare ulteriori ricadute positive nel nostro territorio comunale, come le asfaltature aggiuntive post lavori. In particolare, il rifacimento di via Roma e del cordonato ai suoi lati di prossima realizzazione contribuiranno a migliorare la fruibilità della strada sia per i residenti che per i pendolari che utilizzano la stazione ferroviaria. Importante anche l’intervento in via di Valle, nella frazione di Asciano, su cui abbiamo puntato molto e che verrà finalmente completato nel giro di qualche giorno, seguendo le sollecitazioni dei residenti“.

By