Adriano Bacconi il nuovo “Vip Preparo Io 2019”. Le foto

TIRRENIA – Non ce l’ha fatta Alessio Ricci, detto “Il Doge”, combattente degli “Invincibili” del San Michele, a confermare il titolo conquistato lo scorso anno, nell’edizione 2019 del concorso culinario “VIP preparo io“, evento promosso ed organizzato da ConfCommercio Pisa e dal Sindacato Italiano Balneari, andato in scena la sera del 18 luglio presso il “Bagno Alma” di Tirrenia, ed a detronizzarlo è stato il noto personaggio pisano Adriano Bacconi, colui che ha applicato la scienza al calcio, dopo aver avuto trascorsi di Preparatore atletico anche ai tempi del Pisa di Romeo Anconetani.

di Giovanni Manenti 
Come da tradizione, a completare il trio dei concorrenti, si è presentato quest’anno l’Assessore allo Sport del Comune di Santa Maria a Monte Luca Vanni, un po’ emozionato per questa prova ai fornelli che, per regolamento, prevede la preparazione di due piatti, un antipasto ed un primo, il tutto sulla base di ingredienti sconosciuti che vengono consegnati ai “Cuochi in pectore” solo all’inizio della competizione.
A valutare le prelibatezze proposte dai concorrenti, una Giuria di esperti, presieduta dal Vice Presidente di ConfCommercio Pisa Alessandro Trolese e composta altresì dai Consiglieri Comunali Maurizio Nerini, Marco Biondi e Virginia Mancini (scontata la battuta che quando si tratta di mangiare, in Italia siam tutti d’accordo, sia maggioranza che opposizione ..), cui si sono aggiunti Alessandro Nundini della “Pro Loco del Litorale”, Gabriele Vannucci della “Tirrenica Mobilità”, il giornalista de “Il Tirreno” d Lucca Luca Tronchetti, la Dirigente scolastica Maria Paola Ciccone ed, ultimo ma non ultimo, lo Chef del “Bagno Foresta” Bruno Benvenuti, i cui giudizi, per quanto ovvio, sono stati i più puntuali nonché i più ascoltati.
Ad allietare la serata con la sua sciolta parlantina non poteva che essere, come ogni anno, che il giornalista Alessio Giovarruscio, abile a coinvolgere concorrenti e giurati al pari del pubblico presente nonché a “riempire” gli spazi vuoti – costituiti dall’attesa tra la preparazione, per quanto attiene al “primo”, del sugo da parte dei concorrenti e la cottura della pasta successivamente condita – così che la serata è filata via liscia senza neppure accorgersi dello scorrere del tempo.
Ovviamente molto più a suo agio il detentore del titolo rispetto ai suoi avversari, il “Doge” Alessio Ricci ha preso vantaggio in occasione della presentazione dell’antipasto, proponendo alla Giuria del “Pane carasau con pomodorini, mozzarella e capperi” (classico piatto estivo), premiato con 71 punti (media del 7,9), mentre Adriano Bacconi ha visto valutata con 65 punti (media 7,2) la sua “Piadina con formaggio caprino, rucola e noci”, così come Luca Vanni ha raccolto 63 punti (media 7) per la sua proposta costituita da “Crostino di salsa verde e provola“.
Quella che, al momento, appare una cavalcata trionfale per il “Doge”, viene viceversa ribaltata dall’esito del “piatto forte”, vale a dire la preparazione del primo, per il quale occorre evidenziare come Alessio Ricci non sia stato aiutato dalla buona sorte, visto che la busta con gli ingredienti a lui riservata lo ha costretto a preparare un sugo alla salsiccia, diciamo non propriamente adeguato al periodo estivo ed ad una cena sul mare.
Ed è così che i suoi “Rigatoni al sugo di salsiccia, pomodorini e mozzarella” sono stati premiati con 69 punti (media 7,6) dalla Giuria per un, comunque, ragguardevole punteggio totale di 140 punti, sulla carta difficile da scavalcare, e difatti ha dovuto alzare bandiera bianca Luca Vanni, che ha proposto degli “Gnocchetti sardi al salmone, erbette e pistacchio“, ancorché valutati con 68 punti (media 7,5) per un risultato complessivo di 131 punti.
A ribaltare la classifica vi ha pertanto pensato Adriano Bacconi – che, peraltro, giova ricordarlo, “giocava in casa” in quanto frequentatore del “Bagno Alma” ed altresì supportato da moglie, figli ed amici, tra cui l’ex giocatore del Pisa Aldo Dolcetti – il quale è riuscito ad abbinare all’abilità culinaria la sua innata simpatia con una serie di gag da far impallidire anche un navigato “Showman” quale il conduttore, presentando in ogni caso un piatto eccellente costituito da “Orecchiette al sugo di sgombro, con pomodorini e capperi” che ha incontrato il favore dei giurati, al punto da ricevere il voto più alto della serata, pari a 78 punti (pari ad una media di 8,6 …!!), che gli ha consentito di scavalcare il “Doge” per sole tre lunghezze e, con 143 punti totali, aggiudicarsi il titolo di “VIP Preparo io 2019”. 
Il detronizzato Alessio Ricci ha dovuto far “buon viso a cattivo gioco”, per uno che, come lui stesso ha dichiarato, “non ama perdere”, imprecando alla sfortuna per il fatto di non aver potuto cucinare un primo a base di pesce come i suoi avversari, ma dimostrando altresì grande fair play allorché ha concordato con il fatto che il piatto preparato da Bacconi fosse eccellente, il quale vincitore, dal canto suo, ha sottolineato come “il tocco in più” dell’aggiunta dei capperi al sugo sia stato reso possibile grazie al fatto che gli stessi gli sono stati forniti dal Ricci, non avendoli nella sua busta.
Forse il “Doge” era convinto oramai di avere la vittoria in tasca e questo eccesso di fair play lo ha tradito. Alla fine comunque applausi e foto di rito per tutti, all’insegna di una piacevolissima serata che ha confermato, una volta di più, la bontà dell’iniziativa e appuntamento all’edizione 2020, ovviamente.
By