Aeroporti. SI Toscana: “La fusione è l’emblema della speculazione del PD”

PISA – “Con la firma della fusione tra Sat e Adf si formalizza la pagina più grave delle recenti politiche di privatizzazione da parte della Regione Toscana, guidata dal neocandidato Enrico Rossi. Siamo davanti ad un progetto speculativo che ha pochi precedenti nella nostra Regione e sul quale pesano come macigni le responsabilità politiche del Governo Renzi, del Presidente della Regione Enrico Rossi e del Partito Democratico a ogni livello.

aeroporto pisa

Mentre si tagliano i servizi, si porta al collasso il sistema del trasporto pubblico locale riducendo sempre più i finanziamenti pubblici, e si comprimono i diritti si finanzia con milioni di euro pubblici una multinazionale per realizzare un’opera che devasterà un territorio: quelo della piano fiorentina. Lo strumento con cui tutto ciò si rende possibile è lo Sblocca Italia, un provvedimento anticostituzionale ed eversivo, approvato dal governo delle larghe intese proprio per realizzare opere come la nuova pista di Peretola. Siamo di fronte a una privatizzazione spericolata e scellerata che pagheranno i contribuenti e anche i lavoratori dei due aeroporti e dei loro indotti. Ancora una volta la dicotomia è tra interessi pubblici e interessi privati. Il Pd, con Rossi in testa, tutela questi ultimi, li foraggia e rinsalda le sue alleanze con gruppi finanziari e industriali dal passato e presente molto discutibili. Da questa linea non si discosta il Pd pisano, il sindaco e presidente della Provincia Marco Filippeschi, con le rispettive maggioranze nei due enti locali, che dopo alcune settimane di opposizione a questi processi si sono totalmente allineati , smentendo gli stessi ordini del giorno approvati dai Consigli contro il finanziamento pubblico per la realizzazione della nuova pista di Peretola da 2400 metri. Appena saremo eletti in consiglio regionale, con il coinvolgimento dei territori, avvieremo tutte le iniziativa di contrasto anche di livello europeo volte ad impedire l’attuazione del disegno Rossi-Renzi affinchè i finanziamenti pubblici (oltre 150 milioni di €) non siano utilizzati di fatto per interessi privati”.

Andrea Corti, Tiziana Nadalutti, candidati Lista SI- Toscana a Sinistra per il Collegio di Pisa

By