Aeroporto, Corporacion America presenta il piano strategico e industriale per l’integrazione di SAT e ADF. Adegueremo il prezzo? Stiamo valutando”

PISACorporacion America Italia S.r.l.(l’“Offerente”) rende noto di avere messo a disposizione del pubblico una presentazione che illustra sinteticamente le linee guida del piano strategico predisposto dall’Offerente per SAT e ADF. Tale presentazione è pubblicata in data odierna ed è disponibile presso la sede legale dell’Offerente, sul sito internet di SAT www.pisa-airport.com e sul sito internet di ADF www.aeroporto.firenze.it.

Per ulteriori informazioni sull’offerta pubblica di acquisto volontaria totalitaria promossa dall’Offerente su azioni SAT si fa rinvio al relativo documento di offerta, disponibile sul sito internet di SAT www.pisa-airport.com. Per ulteriori informazioni sull’offerta pubblica di acquisto obbligatoria promossa dall’Offerente su azioni ADF si fa rinvio al relativo documento di offerta, come modificato e integrato dal supplemento. Tali documenti sono disponibili sul sito internet di ADF www.aeroporto.firenze.it.

Adegueremo il prezzo? lo stiamo concretamente valutando. Serve piano per integrare i due aeroporti”. Lo ha detto all’ANSA in una conferenza stampa Roberto Naldi, presidente di Corporacion America Italia, a proposito del prezzo dell’Opa lanciata nei confronti di Sat, la società che gestisce l’aeroporto di Pisa. “Il mondo, la concorrenza non aspettano le nostre decisioni, è indispensabile che i nostri partner, i soggetti pubblici, ci supportino”. Secondo Naldi “una volta finalizzato il processo delle Opa, pensiamo che il management di Sat e di Adf insieme con noi dovranno predisporre un masterplan dell’integrazione, e un business plan che sia finalizzato alla creazione del sistema aeroportuale toscano come unico soggetto controllante. Questi andranno presentati ai Cda di entrambe le società, discussi, approvati, e andranno sottoposti all’approvazione dei soci”. Il presidente di Corporacion America Italia ha sottolineato che “sappiamo che i soci pubblici hanno incaricato Kpmg di fare una valutazione” sull’integrazione: “non siamo parte di questo studio, rispetteremo tutte le valutazioni, ma il documento che dovrà essere da noi condiviso dovrà essere predisposto ex novo dai management delle due società”. “La fusione” tra Sat e Adf “è un’ipotesi più razionale” rispetto al modello della holding: lo ha affermato Roberto Naldi, presidente di Corporacion America Italia. “Non è l’unica – ha spiegato – ma la fusione mantiene inalterato il listing, è più facile, può essere fatta l’incorporazione e mantenere inalterata la quotazione della società”. In merito a un eventuale delisting, Naldi ha precisato che “non lo abbiamo mai detto da nessuna parte e non lo diciamo, potrebbe anche non esserci un delisting”, mentre “se i soci pubblici ci convincono che la soluzione migliore è la holding, ciascuno inserisce i soldi per garantire l’operazione: noi per fare questa operazione, per le due Opa, abbiamo bloccati in banca 175 milioni”. Il presidente di Corporacion America Italia inoltre non ha escluso un futuro aumento di capitale di Adf, in preparazione dell’integrazione e dello sviluppo dello scalo, che dovrebbe essere sottoscritto dalla stessa società del magnate argentino Eduardo Eurnekian.

aeroporto pisa

You may also like

By