Aggressione alla stazione di Pisa: il comunicato del Silp Cgil

PISA – In riferimento ai fatti avvenuti sabato 16 dicembre alla Stazione di Pisa e che hanno visto il ferimento di tre agenti di Polizia in servizio presso la Polfer, di cui due ricoverati in ospedale con gravi fratture, si ripropone nuovamente il tema degli strumenti di coazione fisica in dotazione agli agenti che si trovano a dover intervenire in contrasto a comportamenti violenti compiuti da soggetti in grave stato di alterazione da sostanze stupefacenti o ad altro, non più in linea con le attuali necessità.

Il SILP CGIL, nell’esprimere solidarietà agli agenti coinvolti, ribadisce la necessità di rivedere gli strumenti a disposizione degli operatori di Polizia che sempre più frequentemente sono
chiamati a contrastare fenomeni aggressivi nei confronti sia dei cittadini che degli stessi agenti da parte di soggetti borderline. Appare sempre più urgente la fornitura di mezzi che possano garantire agli agenti la possibilità di fermare persone violente senza dover ingaggiare combattimenti corpo a corpo, ancora più paradossale se si pensa che al personale in servizio presso le Polfer non sono state ancora fornite, per direttive ministeriali, le nuove divise operative.
Il SILP CGIL, tramite i canali nazionali del sindacato, procederà a dar vita una apposita iniziativa che sarà inoltrata ai vertici del Dipartimento della PS.

 

By