Ai World Master Games di Torino in evidenza l’azienda pisana Wakan Sport

TORINO – I World Master Games entrano sempre più nel vivo e Torino accoglie ormai già oltre 15mila atleti master arrivati da ogni parte del mondo. Una pacifica e colorata invasione che fa registrare numeri importanti anche per il merchandising ufficiale prodotto dall’azienda pisana Wakàn Sport che in questa prima parte della manifestazione ha visto i propri shop point presi d’assalto da atleti e accompagnatori. Tutti vogliono per se un ricordo di questa splendida esperienza e così sono andati a ruba magliette e cappellini così come ogni altro tipo di gadget targato Torino2013wmg by Wakàn. “Siamo orgogliosi di far parte di questa splendida manifestazione – spiega il titolare di Wakàn Luca Falorni – abbiamo scommesso fin da subito su questa opportunità investendo tutte le nostre forze già da diversi mesi. Qua a Torino abbiamo uno staff di circa 25 persone impegnate tutti i giorni nei nostri diversi punti vendita: i due resident presso il Master Village del Parco del Valentino e nel Centro accrediti di Torino Esposizioni oltre a quelli itineranti che ogni giorno organizziamo in varie location in concomitanza con gli eventi sportivi principali”. Polo e t-shirt personalizzate i gadget più venduti, ma grande successo anche per le spillette, vero e proprio oggetto da collezione per ogni partecipante, così come i teli da mare e le ciabatte, forse anche per il gran caldo di questi giorni. Non solo merchandising però, perché Wakàn, insieme allo Studio di fotografia Andrea Bonaga, ha messo in piedi anche una vera e propria squadra di fotografi professionisti che ogni giorno presiedono ogni luogo dove si svolgono le gare per immortalare i gesti di tutti gli atleti di questi World Master Game. Le foto, in vendita già presso il padiglione del centro accrediti proprio accanto allo stand Wakàn, saranno visionabili ed acquistabili anche on-line sul sito www.photo2013wmg.com . “Crediamo che per noi questa possa essere una grande occasione di visibilità e di crescita – continua Luca Falorni – il bilancio fino ad oggi è davvero positivo ma mancano ancora 7 giorni di gare e speriamo di essere ancora più soddisfatti al termine di questa nostra esperienza torinese”.

By