“Aida e le altre…” inaugura la XIX edizione del Certosa Festival

CALCI – Sarà AIDA E LE ALTRE. PASSIONE E MUSICA AL FEMMINILE lo spettacolo che, sabato 6 luglio alle ore 21.15 inaugurerà la XIX edizione del Certosa Festival.

Alla conferenza stampa di presentazione del Festival erano presenti il Sindaco e l’Assessore alla cultura del Comune di Calci, il direttore del Museo di Storia Naturale di Calci, il direttore artistico del Festival, Salvatore Ciulla e Simone Romoli, responsabile Area Pisana della Confesercenti, partner insieme a Toscana Energia, Terre di Pisa e all’Unità pastorale della Valgraziosa del Festival.

Come ha sottolineato il Sindaco, Massimiliano Ghimenti,  “il legame tra il Comune e il Festival è cresciuto negli anni fino a diventare una realtà rappresentativa della spinta che l’Amministrazione comunale ha dato in questi anni alla cultura nelle sue diverse espressioni, punto di incontro di discipline diverse (musica, teatro, danza, letteratura) e luogo di incontro sia per gli abitanti del territorio che per i turisti, che sempre più numerosi frequentano Calci e le zone limitrofe”.

Un sincero ringraziamento al direttore del Museo è venuto dall’Assessore alla Cultura del Comune di Calci, Anna Lupetti, che ha sottolineato: “Il Museo di Storia Naturale sia diventato non solo un prestigioso museo in costante crescita di offerta ma un centro attivo di cultura ospitando con grande disponibilità anche eventi culturali estranei alla natura del museo stesso. In merito al programma, l’Assessore ha fatto presente come un buon numero di spettacoli si terranno, gratuitamente, sulla piazza del Comune a sottolineare maggiormente il legame tra la Certosa e la città, come pure ha positivamente apprezzato il mix di spettacoli in programma nella cui diversità di genere potrebbe trovarsi la chiave per raggiungere un numero maggiore di spettatori specie della fascia di età più giovanile”.

“Fino ad oggi il Museo accoglieva alcuni eventi del Festival – ha sottolineato il direttore Roberto Barbuti – quest’anno sarà la location di tutti gli spettacoli. È un piacere accogliere questa manifestazione che nel corso delle diciotto edizioni ha saputo regalare momenti di grandissima emozione con produzioni originali nate per il Festival e ospiti di rilevanza anche nazionale.

Per il direttore artistico, Salvatore Ciulla, questa edizione dedicata al grande compositore bussetano vuol essere al contempo un omaggio alla Musica di Verdi alla quale sono dedicati ben due spettacoli (anche il 26 luglio con un concerto spettacolo dal titolo VERDI RACCONTA) ed un incoraggiamento per Calci, vittima del devastante incendio che, nel settembre del 2018, ha distrutto 1400 ettari di patrimonio boschivo, olivi ed, ahimè, anche civili abitazioni. A Calci sarà dedicato il concerto del 18 luglio del coro Gospel Voices of Heaven Gospel Choir GOSPEL PER CALCI il cui ricavato andrà interamente ai Monti Pisani.

Come lo scorso anno, ha proseguito Salvatore Ciulla, il festival avrà una importante appendice in settembre con ben tre spettacoli, mentre la novità di questa edizione 2019 un concerto pop-folk-elettronico della Certosa Indie Festival dal titolo CAMPOS LIVE open act Ciulla.

 

Un importante risultato lo ha segnalato anche Simone Romoli, Confesercenti: più che raddoppiati gli esercizi che hanno accettato di far parte del circuito Certosa Festival CARD, una card che da diritto a sconti presso gli esercizi commerciali di Calci, al Certosa Festival e al Museo di Storia Naturale, in una “rete virtuosa” che lega economia e cultura in un vincolo di reciproca collaborazione. Anche quest’anno, Confesercenti offrirà un concerto Jazz in collaborazione con la prestigiosa realtà di Barga Jazz.

By