Al Dopolavoro ferroviario è arrivata la Befana multietnica alla presenza del Sindaco

PISA – E’ stata una vera e propria mattinata di festa a misura di bambino quella promossa al Cinemateatro “Nuovo” da “Mondo Stazione”, nel giorno dell’Epifania, il progetto promosso dal Dopo Lavoro Ferroviario e sostenuto dall’amministrazione comunale che si propone di fare dei locali del Dlf di Pisa, in Piazza della Stazione, un vero e proprio d’integrazione sociale e culturale.

Centocinquanta i partecipanti tra italiani e immigrati, bambini e genitori che hanno accompagnato i figli trascorrendo qualche ora in allegria. E che ha visto il Sindaco di Pisa Marco Filippeschi, presente insieme agli assessori Danti e Capuzzi, nelle vesti di aiutante d’eccezione della Befana, impegnato a consegnare i regali ai più piccoli: ““Mondo Stazione” è un progetto che si propone un obiettivo importante in un quartiere al centro di un ampio e già avviato intervento di riqualificazione urbanistica, grazie alla “Sesta Porta”, ossia la realizzazione della nuova stazione degli autobus e del centrovintermodale cittadino di via Battisti collegato alla Stazione centrale, che ha bisogno di tutto il sostegno possibile, da parte dell’amministrazione comunale ma anche di tutti gli altri soggetti a vario titolo coinvolti – ha detto il primo cittadino – per questo nel 2014 torneremo ad insistere con forza con le ferrovie perché s’impegni in un progetto di riqualificazione delle aree di sua proprietà attorno alla Stazione, a cominciare proprio dagli spazi occupati dal Dopolavoro Ferroviario”.

La manifestazione si e’ aperta con “le storie del marsupio”, il collage di fiabe musicali, tradizionali e non, animate dai burattini di Piero Nissim e Claudia Brambilla della compagnia “Creare è bello”. Poi lo spettacolo di danza latino-americana della Polisportiva “Gemini” con il coinvolgimento di tutti i bambini presenti e la lettura di una poesia da parte di Giovanni Lecci, il livornese poeta senza dimora che, recentemente, ha dato alle stampe il suo primo volumetto. Infine l’arrivo della Befana che ha consegnato i doni a tutti i bambini presenti.

20140106-231303.jpg

By