Al Duomo blitz dei Vigili. Colpiti 44 ambulanti, cinquemila euro a ciascuna bancarella

PISA – Brutta sorpresa per i commercianti delle bancarelle del Duomo che non si sono ancora spostati che hanno ricevuto delle multe da 5 mila euro ciascuna e una diffida a perpetuare l’occupazione abusiva degli stalli pubblici.

Il Comune aveva predisposto dal 1° Novemnre l’ordinanza allo spostamento delle bancarelle dal Duomo al parcheggio scambiatore.

Gli ambulanti. Lo spostamento prevede una nuova collocazione nel parcheggio scambiatore di via Pietrasantina, a poche centinaia di metri di distanza, ma la soluzione non piace ai commercianti. Un blitz di circa 20 vigili urbani in divisa e borghese ha portato a termine la consegna dei verbali (quarantaquattro) in una situazione tutto sommato tranquilla dopo mesi di muro contro muro tra Comune e ambulanti. “Ci trattano come delinquenti – hanno detto – ma noi siamo qui per fare il nostro lavoro”.

Il blitz dei vigili urbani non è piaciuto alle associazioni di categoria dei commercianti di piazza Duomo. “Dal Comune – spiegano all’unisono Confesercenti e Confcommercio – arrivano solo forzature incomprensibili, in una fase in cui occorrerebbe invece applicare il buon senso e non comportamenti irragionevoli: chiederemo i danni”.

Confesercenti e Confcommercio. “Gli ambulanti che lavorano in piazza dei Miracoli – spiegano Giulio Garzella (Confeserenti) ed Elisabetta Ficeli (Confcommercio) – non sono abusivi, perché abbiamo impugnato l’ordinanza comunale davanti al Tar e il ricorso è tuttora pendente, quindi in attesa del pronunciamento della magistratura le affermazioni fatte nei verbali consegnati stamani sono gravi e di queste sarà l’amministrazione ad assumersene le responsabilità di fronte ai danni prodotti, anche se ormai è evidente che il Comune vuole mettere pressione psicologica con una condotta secondo noi del tutto irresponsabile e senza voler discutere neppure la nostra proposta alternativa che invece risolverebbe il problema con reciproca soddisfazione delle parti”.

La risposta del Comune. I provvedimenti per le mancate osservanze delle prescrizioni dell’ordinanze sono dovute per Legge e, nel caso delle bancarelle, sono state valutate e condivise nella sede della Prefettura nell’ultima riunione del Comitato Provinciale dell’Ordine e la Sicurezza.Va anche ricordato che prima dei provvedimenti odierni, sono stati fatti tutti gli atti necessari per il trasferimento nel parcheggio di via Pietrasantina compresa la notifica di questo atto per raccomandata e anche personalmente ai titolari delle postazioni interessate.

By