Al Giardino della Pieve a Cascina il Prof. Marco Rossi parla d’amore

PISAMercoledì 15 luglio al Giardino della Pieve a Cascina, nuova serata del ciclo promosso e organizzato dall’Associazione Lungofiume, presieduta da Massimo Corevi: L’amore tra poesia, musica e un po’ d’ironia”. Un sottotitolo possibile potrebbe essere “da William Shakespeare a Renato Zero” per dire che si tratta di un percorso “geniale” non ordinario o banale.

Protagonista è Marco Rossi che, accompagnato da Iuri Falorni, con il suo repertorio parlerà d’amore con i brani di Gino Paoli “Una lunga storia d’amore”, Roberto Vecchioni “Luci a San Siro”, Cesare Andrea Bixio “Parlami d’amore Mariû”, Antonello Venditti “Ogni volta”, Renato Zéro “I migliori anni della nostra vita”. 

Inoltre, il professor Marco Rossi, porrà a sé stesso e al pubblico presente, una serie di domande riguardo all’alto sentimento: che cosa sia l’amore, come si cambia in fase di innamoriamo e l’amore a prima vista?… E ancora si parlerà di amore ed eros ed altro…  con i sentimenti dei poeti di ieri e di oggi, da Francesco Petrarca, a William Shakespeare, a Pablo Neruda

Infine si parlerà del genio-poeta per eccellenza: Giorgio Gaber. Marco Rossi reciterà “La cosa”, “Falso contatto” e gustosi monologhi e citazioni ironiche in tema d’amore che Gaber ci ha lasciato in dote. 

Una serata davvero ricca e inconsueta al Giardino della Pieve dove si respira una ripartenza serena con il sorriso rivolto al futuro ma nel pieno rispetto delle regole anti-Covid. L’ingresso è gratuito fino a numero stabilito.

By