Al Picco di Spezia ha vinto l’Orgoglio del tifo pisano

PISA – Al Picco di Spezia il Pisa esce con uno 0-0, tanti rimpianti per una retrocessione che ancora qualcuno non ci ha spiegato o non lo sa fare, ma sicuramente con l’Orgoglio Pisano, la tifoseria nerazzurra, la quale malgrado la retrocessione subita, non ha voluto rinunciare a star vicina ai propri beniamini anche in terra ligure.

di Maurizio Ficeli

Pisani presenti nella curva piscina dello stadio ligure in circa 350, già un ora prima della gara con bandiere, sciarpe e i tradizionali striscioni del Club Autonomo, Gradinata 1909, Nedo Group, Capanne, e che con i loro cori hanno tenuto testa agli sfottò degli spezzini, che “rinfacciavano” la discesa in Lega Pro della compagine nerazzurra. Certo, cosa indubbiamente facile quando si è avanti in classifica, difficile quando si è già retrocessi, ma la tifoseria pisana non ha eguali per calore ed attaccamento ed anche a La Spezia lo ha ampiamente dimostrato.

Spezzini che avevano preparato una coreografia di bandierine bianconeri distribuite in tutto lo stadio, segno che per loro quella col Pisa è sempre la partita della vita. Nella Curva spezzina falcidiata in settimana da alcune diffide a causa di una aggressione ai tifosi massesi, c’era uno striscione che ricordava Gabriele, tifoso morto poche ore prima e dove c’è stato anche un principio di rissa fra ultras stessi, ma questi sono affari loro: certo che invece di tifare per la loro squadra i supporters liguri non facevano altro che urlare contro Pisa, aggiungendo anche “voi siete come Livorno”, bontà loro!!

Ma lo spettacolo lo hanno dato i nostri tifosi, con lo sventolio di bandiere e la sciarpata nerazzurra nel finale “rafforzata” da una esultanza ad un “fantomatico” gol che non c’è stato. Peccato per l’occasione fallita da Peralta, anche se il rigore assegnato allo Spezia nel recupero aveva fatto pensare ad un pareggio sfumato, ma Granoche ha colpito l’incrocio dei pali.

Fischio finale, con i giocatori nerazzurri che vanno a salutare i propri tifosi lanciando le loro maglie, mentre i giocatori di casa vengono sonoramente fischiati dalla curva spezzina, la quale, invece, acclama Mister Gattuso.

Tutti a casa con uno 0 a 0 in campo, ma con un vincitore sugli spalti: L’Orgoglio Pisano!!! Da qui bisogna ripartire, come ha anche sottolineato a fine gara il presidente Corrado, per ricostruire un grande Pisa, i tifosi nerazzurri lo meritano ed anche oggi al “Picco” lo hanno ampiamente dimostrato dando una grande ed ulteriore prova di attaccamento e di tifo: FORZA PISA!!!

By