Al salone del libro sarà presente anche lo stand della Toscana

Toscana -Ritorna al Salone del Libro di Torino, il Pacini Editore con lo stand stand, H/37 Padiglione 2. Anche la Toscana sarà presente col suo stand.

Di seguito il programma dettagliata della manifetazione.

Giovedì 18/5 ore 16.30 Sala Avorio

Viste dal mare. Racconti di donne che arrivano e di donne che accolgono

A cura di Donatella Turri

Viste dal mare è una narrazione al femminile del migrare. Le sue storie diventano il pretesto per riflettere insieme sulle migrazioni con una particolare attenzione alla variabile di genere. Rintracciare lo specifico proprio dell’esperienza femminile del viaggio, interrogarsi sulle sfide che ci propone e sulle domande che apre oggi. Diventa anche il pretesto per ricordarci insieme come raccontare storie possa aiutare a spiegare fenomeni, descriverli, comprenderli fino in fondo. Restituire un valore militante alla parola.

Intervengono:

Elena Tebano, Corriere della Sera

Tiziana Ciampolini, Caritas Torino

Chiara Bianchi, Associazione L’altrodiritto onlus

Donatella Turri, curatrice del libro

Letture di Nicola Fanucchi

Ci sarà inoltre una testimonianza da un centro di accoglienza

Venerdì 19/5 ore 11, Stand Pacini H/37 Padiglione 2

45 gradi NORD 7.65 gradi EST Mirafiori SUD

Sembra che Mirafiori Sud si trovi lungo il 45° parallelo Nord e al 7.65° di longitudine Est.

Eppure, se ci capitate per caso o se vi ci avventurate consapevolmente, la sensazione è che due coordinate su una tavola non siano sufficienti a descrivere ciò che si vede, si ascolta e che emerge ad ogni angolo di questo luogo, e che lì, dove la Fiat e l’edilizia residenziale pubblica hanno segnato il paesaggio, esistano altri strati e coordinate.

Angela María Osorio Méndez, co-curatrice del libro e madrina della sezione “Lingua madre” del Salone del libro di Torino, ne parla con

Elena Carli, Segretario Generale Fondazione Mirafiori onlus

Noemi Cuffia, blogger “Una tazzina di caffè”

Martina Dragoni, tutor di scrittura del progetto Mirafiori in Millefogli

 

Venerdì 19/5 ore 15.00 Stand Pacini H/37 Padiglione 2

Tempo fermo

Concetta D’Angeli, autrice del romanzo vincitore dell’edizione 2016 del premio per romanzi inediti «Edizione straordinaria» ne parla con Elena Pugliese

Tempo fermo è una vicenda d’amore e insieme l’occasione per indagare come l’arte – il canto in questo caso – possa sostituirsi alla vita, affossarla o emanciparla.

Una grande cantante lirica, genio o forse avventuriera spregiudicata, abbandona le scene al culmine della gloria, e sparisce vivendo per il resto degli anni in modo oscuro. Un professore senza prospettive e senza speranze, illudendosi di riscattare il proprio fallimento intellettuale, vuole scoprire le cause misteriose di quella scomparsa e la raggiunge sull’isola dove la cantante, ormai vecchia, vive insieme alla figlia cerebrolesa e al segretario-infermiere, suo confidente e unico amico. Sulla terrazza della villa-romitorio avviene una lunga intervista che, attraverso il sapiente intreccio di piani temporali diversi, racconta la storia della vecchia artista.

Venerdì 19/5 ore 16 Stand Regione Toscana B/72 D/71 Padiglione 1

Storia illustrata dell’economia in Toscana

Stefano Casini Benvenuti, curatore del volume e Direttore di IRPET Toscana, illustra il volume con Stefano Piperno, IRES Piemonte

Il panorama amato e ammirato da chi abita e visita la Toscana non è frutto della natura e del caso, ma soprattutto del disegno dell’uomo. Dall’Ottocento in poi sono state le attività economiche, agricole, estrattive e manifatturiere a determinare i cambiamenti più vistosi nelle città e nelle campagne toscane. Il volume ricostruisce la storia economica della Toscana tra Otto e Novecento ed è una guida per capire il modello di sviluppo che ha indirizzato imprenditori ed enti locali e nazionali nel periodo dell’industrializzazione e quanto questo modello abbia mutato la struttura del territorio e della società. Gli autori, docenti di economia, storia economica e storia del pensiero economico, illustrano il moltiplicarsi delle industrie grandi e piccole, lo specializzarsi delle coltivazioni, il razionalizzarsi dei flussi di merci e di persone fino a delineare un quadro completo della forza innovativa e dirompente dell’imprenditorialità toscana lungo i secoli nella sua stratificazione nel paesaggio urbano e agricolo.

Domenica 21/5 ore 14 Stand Regione Toscana B/72 D/71 Padiglione 1

Ricordare Laboratorio di lettura per adulti

I Rosselli. Attualità di un ricordo, Quaderni del Circolo Rosselli 3/2016
Valdo Spini, autore e direttore della rivista Quaderni del Circolo Rosselli dialoga con Ilaria Guidantoni, autrice e giornalista. Letture a cura di Gaia Nanni

In collaborazione con Associazione culturale La Nottola di Minerva e Fondazione Circolo Fratelli Rosselli.

Andare oltre il confine spesso significa riuscire a guardare al proprio mondo con occhi nuovi, ripercorrere a ritroso gli stessi passi con una consapevolezza diversa, cogliere sfumature non esplorate. Il ritorno di Ilaria Guidantoni, autrice toscana che ha vissuto i propri anni di formazione lontana dalla regione d’origine, incontra lo sguardo di Valdo Spini e la sua costante attenzione alle vicende che tanto hanno contribuito all’abbattimento dei muri del fascismo e alla creazione di un Paese libero e democratico. Nell’ottantesimo anniversario della morte oltreconfine dei fratelli Rosselli, un laboratorio di lettura del presente a partire da uno sguardo al passato, attraverso le voci di due “testimoni di giustizia e libertà”.

By