Al Teatro Rossi Aperto un week-end con Ginevra De Marco

PISA – Saranno due giorni intensi – 19 e 20 maggio al Teatro Rossi Aperto – che vedono in scena due voci di donna, una delle più grandi e amate in Italia, quella di Ginevra Di Marco il 19 maggio, e quella di una nuova promessa del jazz dal nome Amelia insieme al sue ensemble Amelia Smooth Jazz il 20 maggio.

Donna Ginevra Di Marco, massima esponente della world music e nuovo folk italiano, ex voce femminile del Consorzio Suonatori Indipendenti (C.S.I.), ha debuttato con grande successo il 26 settembre 2015 al festival Musica dei Popoli di Firenze con uno spettacolo musicale dedicato alla grande cantante argentina Mercedes Sosa, dove ripercorre i più importanti momenti della carriera de “la Negra” cantando le più belle canzoni da lei interpretate.

Lo spettacolo è stato pensato, arrangiato e prodotto con Francesco Magnelli (pianoforte e magnellophoni) e Andrea Salvadori (chitarre, mandolino, tzouras e elettronica).

Una data importante quella del 19 maggio (ore 21.30), scelta dal gruppo per presentare a Pisa il nuovo album “La Rubia canta La Negra” in uscita proprio il 19 maggio. Il Teatro Rossi Aperto ha ricevuto con entusiasmo la proposta, motivata dalla bellezza dello spazio e dalla forza del progetto dell’Associazione che lo sta animando da quasi 5 anni.

Un disco e un concerto in cui il pubblico potrà godere dell’interpretazione toccante e poetica che Ginevra Di Marco darà della grandissima Mercedes Sosa, donna e artista la cui vita è stata piena di sofferenza e coraggio, la cui voce è arrivata a ogni angolo della Terra. “ Non ho mai sentito una voce più bella di quella di Mercedes, é stata la voce che mi ha fatto riconsiderare il significato del termine “cantare”; una voce colma di sonorità, un tesoro che spalanca l’anima. C’é qualcosa in lei che non si sa da quale profondità provenga. Un timbro purissimo, legato alle sue radici ma capace di trasmettere una straordinaria universalità, un amalgama equilibrato e perfetto tra intimità e vita collettiva. Ho sempre ammirato, insieme al suo formidabile talento, il coraggio di utilizzare la sua voce come strumento di mediazione per tutti gli uomini messi a tacere dalla violenza, dall’ingiustizia e dall’abbandono.

Quando canta é una bandiera alzata e al contempo un cuore che non cessa di gemere; una donna calata nel suo tempo ma che ha elevato la sua arte a vette uniche, una voce che é dono, grazia e mistero uniti a un forte senso di responsabilità intellettuale, feroce nella sua coerenza. Viva Mercedes la cantora, la Negra, la Sosa di tutti. E che la mia voce possa infondere, attraverso le sue canzoni, un po’ di quel vento di speranza che lei ha saputo spandere su tutta la Terra.”

Per la serata del 19 maggio i posti prenotabili sono esauriti, chi ha prenotato potrà ritirare il coupon dalle ore 20.00 alle ore 21:00 della sera stessa. Per le ore 21 saranno riassegnati gli eventuali posti non ritirati dai prenotati, secondo una lista di arrivo aperta alle 21.

Quelli senza prenotazione potranno accedere ai posti non prenotabili non oltre le 21.30, salvo disponibilità. Per info prenotazioni@teatrorossiaperto.it

Il 20 maggio ore 21 unica data Toscana per Amelia Smooth Jazz, ensemble di musicisti “navigati” con uno stile di ricerca e sperimentazione ritmico- armonica dal sound generoso, intrigante, le cui modulazioni trovano un naturale sfogo e sorprendente richiamo all’ambiente etnico al bebop e al fusion. La ricerca del suono congiunta con la disponibilità e creatività emotiva della giovanissima cantante Amelia offrono ai brani scelti un’atmosfera scura, minimale ed aggressiva, proposta in modo personale, accattivante ed originale.

L’organico del progetto è composto da:

voce – Amelia

tromba, flicorno – Roberto Zantedeschi

pianoforte – Aronne Gasparato

contrabbasso – Gianni Sabbioni

percussioni e/o batteria – Oreste Sodano

La formazione dopo Pisa sarà presente in numerose rassegne nazionali e internazionali di jazz. Per informazioni maggiori info su Amelia Smooth Jazz http://www.ameliasmoothjazz.com/

Tutte le informazioni delle due serate su www.teatrorossiaperto.it

By