Al Teatro Verdi ce n’è per tutti i gusti. San Silvestro con Gene Gnocchi, il 1° gennaio concerto di Capodanno, per l’Epifania “Offline in tempo reale”

PISA – Al Teatro Verdi, per queste feste, ce n’è davvero per tutti i gusti. Tre infatti gli appuntamenti in programma, a partire dallo show di Gene Gnocchi la sera del 31 dicembre, per proseguire con il tradizionale Concerto di Capodanno il 1° gennaio, fino al concerto-spettacolo multimediale “Offline in tempo reale” la sera dell’Epifania.

Per la notte di San Silvestro, dunque, appuntamento con GENE GNOCCHI e la DEGENERATI LIVE BAND per un show ironico, divertito e divertente, pieno di quell’humour surreale che caratterizza lo stile del popolarissimo comico. Tra satira e non-sense, travestimenti e gag, musica e canzoni, Gene Gnocchi veste i panni di “The Legend”, una rock star che torna sulla scena per un grande concerto celebrativo. L’evento però si trasforma ben presto in un disastro, tra problemi audio, insubordinazioni della band, contestazioni del pubblico e via dicendo, in un susseguirsi di situazioni esilaranti. La serata, organizzata come ogni anno dalla LEG-Live Emotion Group, prevede la possibilità di una ricca cena a buffet a cura del Foyer-Cafè, con inizio alle ore 20.30; alle 22.30 lo show; a mezzanotte il brindisi al nuovo anno. Prezzi che variano dai 55 ai 35 euro (extra per la cena a buffet 37 euro).

Lunedì 1° gennaio, alle ore 18, Pisa rinnova ancora una volta la bella tradizione dell’appuntamento in musica, con la 26^ edizione del Concerto di Capodanno. Organizzato e promosso, come sempre, dal Comune di Pisa, dal Lions Club Pisa Host e dalla Fondazione Teatro di Pisa, il Concerto di Capodanno 2018 vede ancora una volta l’Orchestra Arché che, composta dai migliori giovani musicisti toscani, coadiuvati da professori d’orchestra provenienti da importanti Orchestre nazionali, ha segnato il proprio debutto proprio sulle tavole del Teatro pisano con il Concerto di Capodanno 2012, tornando poi ad essere protagonista sia dei Concerti di Capodanno successivi che di molte delle opere delle Stagioni Liriche. Sul podio il Maestro gallese Wyn Davies, che torna così a Pisa dove aveva diretto proprio l’Arché nel Concerto di Capodanno 2013; soprano Sonia Ciani, applauditissima Pia nella Pia de’Tolomei che ha aperto in ottobre la Stagione Lirica del Verdi, e che qui ci regalerà tre arie di sicuro fascino, corrispondenti a tre diverse figure femminili: la bambola meccanica dei Racconti di Hoffmann, la sensuale protagonista dell’ultimo capolavoro di Lehar, Giuditta, e la frizzante Adele de Il Pipistrello di Strauss.
Il Concerto di Capodanno 2018 vede il sostegno della Banca di Pisa e Fornacette. Come ogni anno, non mancheranno i bis di rito, alcune sorprese, il brindisi finale offerto dalla Camera di Commercio di Pisa e dai produttori del territorio e i rametti di vischio donati alle spettatrici dai fioristi della Ascom-Confcommercio e della Confesercenti di Pisa. Com’è tradizione anche quest’anno il Concerto di Capodanno avrà finalità benefiche: il destinatario del ricavato, deciso su proposta del Lions Club Pisa Host, sarà la Mensa dei poveri della Parrocchia di San Francesco. I biglietti costano 20 euro.

Tre eccellenze italiane sul palco del Verdi la sera dell’Epifania per il secondo appuntamento della Stagione di Danza. Un appuntamento inusuale e particolarissimo che interseca generi e stili e guarda a pubblici diversi: Offline in tempo reale, il concerto-spettacolo multidisciplinare che vede insieme sul palco Africa Unite , Architorti e la MMContemporary Dance Company, sabato 6 gennaio alle ore 21.
I brani reggae degli Africa Unite, in una elaborazione inedita per elettronica e quintetto d’archi a cura di Architorti sono il tessuto sonoro e musicale dello spettacolo, mentre la parte fisica, corporea, è affidata alle
coreografie di Michele Merola per la sua MM Contemporary Dance Company. Il tutto in un continuum che vede gesto, parola e musica misurarsi con i loro cloni virtuali proiettati su schermi e dialogare con essi.
Un concerto-spettacolo che ha nella multimedialità e nella diversità degli artisti coinvolti un punto di forza. Una continua carica di energia, vorticosa e straordinaria. Un appuntamento davvero imperdibile. Biglietti con prezzi che variano dai 20 ai 5 euro. Per questo spettacolo è attiva una “promozione feste”: chi acquista un biglietto al botteghino può avere il secondo biglietto in omaggio.

Prevendite per tutti e tre gli appuntamenti già in corso al Botteghino del Teatro, online e nel circuito Vivaticket.
Per informazioni tel 050 9411111 e www.teatrodipisa.pi.it

By