Al via alla Stazione Leopolda “Terre di Pisa Food and Wine 2019”. Le foto

PISA – Inaugurazione in grande stile presso la Stazione Leopolda del “TERRE DI PISA FOOD & WINE 2019“, evento oramai tradizionale per la nostra città, essendo giunto alla sua ottava edizione, organizzato dalla Camera di Commercio di Pisa ed al quale non hanno voluto far mancare la loro presenza le maggiori autorità civili cittadine. 

di Giovanni Manenti

Al consueto rito del taglio del nastro, difatti, eseguito dal Presidente della Camera di Commercio Valter Tamburini assieme alla madrina della Manifestazione, la nota Chef Rubina Rovini, non sono mancati Sua Eccellenza il Prefetto Giuseppe Castaldo, al pari del Questore Dr. Paolo Rossi, mentre il Comune di Pisa era rappresentato dall’Assessore alla Cultura Pierpaolo Magnani, così come era presente il Presidente della Provincia Massimiliano Angori, nonché per la Confesercenti il Responsabile di zona Simone Romoli ed in rappresentanza della ConfCommercio il Vice Presidente Alessandro Trolese. 
Un evento che si protrarrà per altri due giorni sino a domenica sera e che consente ai visitatori di apprezzare e gustare le eccellenze enogastronomiche del nostro territorio, siano esse pasta piuttosto che formaggi e salumi, al pari di cioccolato e vini di ogni specie, comprese le birre e specie di grappa artigianali, e che ha chiamato a raccolta ben 75 stand espositivi, nonché 11 ristoratori che si alterneranno in vere e proprie gare di “Show cooking” per valorizzare al massimo tali prodotti e mettere in mostra le proprie qualità e capacità culinarie …
Non può, pertanto, che essere soddisfatto per una Manifestazione che si prospetta sullo stesso livello, se non migliore delle precedenti, il padrone di casa, ovvero il Presidente della Camera di Commercio Valter Tamburini, il quale ha tenuto a sottolineare come: “non possa che essere contento di questo evento che per l’ottava volta abbiamo organizzato, ci attendiamo una folta presenza di pubblico e, del resto, già questa sera all’inaugurazione mi sembra di vedere molta gente, forse anche in numero maggiore rispetto all’anno scorso, che non ha voluto perdere l’occasione di visitare i vari stand allestiti, con la speranza che nei due ulteriori giorni di sabato e domenica si possa registrare un record di affluenze, anche se in parte ciò dipenderà dalle condizioni atmosferiche” …
Per quel che concerne lo Show Cooking“, prosegue Tamburini, “ogni sera vi saranno dei Ristoranti della Provincia di Pisa che si metteranno in gioco, con delle serate a tema che saranno presentate dalla Chef Rubina Rovini, volto noto della Tv avendo partecipato a “Master Chef”, durante le quali verranno descritti e presentati i vari piatti cucinati con prodotti locali a “chilometro zero”, così da rappresentare un vero e proprio invito per le famiglie a venire a gustare gli stessi, così come mi preme evidenziare che mi ha fatto molto piacere che all’inaugurazione abbiano partecipato anche le principali Autorità cittadine come il Prefetto, il Questore e vari rappresentanti dei Comuni della nostra Provincia e delle Associazioni di Categoria” …
Come oramai tradizione vuole, a dare un fattivo ed importante contributo alla buona riuscita della Manifestazione, giunge la collaborazione degli studenti dell’Istituto Alberghiero “Giacomo Matteotti” di Pisa, presenti in circa 200 unità, una circostanza che non può che rendere orgoglioso il Preside Salvatore Caruso, che così commenta: “per noi si tratta di un appuntamento oramai abituale, visto che abbiamo collaborato all’evento sin dalla sua prima edizione, avendo accolto positivamente la proposta avanzata dalla Camera di Commercio, anche perché reputiamo che una Manifestazione come questa rappresenti un’importante opportunità per gli studenti, venendo a contatto con una realtà che coinvolge tutti gli operatori del settore enogastronomico, così da potersi confrontare direttamente con il pubblico ed, al tempo stesso, acquisire una piena conoscenza di quelli che sono i prodotti del territorio” …
Noi partecipiamo all’evento“, prosegue il Preside, “con ragazzi dalla seconda alla quinta classe, con i più giovani a svolgere attività di accoglienza turistica sino a coloro che si dedicano alla sala ed alla cucina, mettendosi a disposizione per questa esperienza con un notevole spirito come dimostra il fatto che spesso sono loro stessi a richiedere di partecipare a tutte e tre le giornate senza alcuna rotazione, circostanza che mi rende particolarmente orgoglioso e felice, in quanto ciò vuol dire che i ragazzi si rendono conto di come sia per loro necessario acquisire conoscenze pratiche rispetto alla pura e semplice teoria” …
A conferma di quanto appena espresso“, conclude il Prof. Caruso, “mi preme sottolineare come i riscontri da parte degli studenti che hanno partecipato alle precedenti edizioni siano stati altamente positivi, ed in detta ottica, assieme alla Camera di Commercio, ci prefiggiamo ogni anno di migliorare la reciproca collaborazione, così che, ad esempio, quest’anno, prima di venire a svolgere il loro compito all’interno del presente evento, i ragazzi sono stati formati, avendo avuto cura di spiegare loro quali fossero i prodotti del territorio che avrebbero utilizzato, così come le attività che sarebbero stati chiamati a svolgere, in modo da arricchirsi e non ritrovarsi poi impreparati al momento di immettersi nel mondo del lavoro” …
Come detto, madrina di eccezione di questa ottava edizione è la Chef Rubina Rovini, il cui compito, oltre a presenziare al formale taglio del nastro, ce lo spiega direttamente: “è una grande soddisfazione per me, pisana di origine, essere stata chiamata a fare da madrina, moderatrice e presentatrice di tutti gli Show Cooking che si svolgeranno in questi tre giorni, il che sta a significare che tutti i più importanti e conosciuti Chef del territorio saranno chiamati a presentare i loro piatti, sopratutto sotto il profilo delle rivisitazioni e versioni personali delle ricette tradizionali pisane, che sono a me particolarmente care in quanto nata e cresciuta in questa nostra splendida città, anche se poi, per motivi di lavoro, mi sono dovuta trasferire a Milano” …
E, dall’alto della propria esperienza di oramai affermata Chef a livello nazionale, la bella Rubina non poteva che fornire il proprio, competente parere su quali specialità della nostra zona apprezzasse maggiormente, ottenendo come risposta: “personalmente adoro il bordatino, poiché fa parte della mia tradizione, della mia infanzia e quant’altro, e poi a me piace la cacciagione in tutte le sue versioni che è una caratteristica peculiare della nostra cultura gastronomica” …
Ricordiamo, infine, che per tutti coloro che non vorranno mancare con la loro presenza ad un tale evento, vi è la possibilità di avere, al prezzo di 5 €uro, un calice serigrafato e tre tagliandi utili per le degustazioni presso i vari stand espositivi, mentre con una spesa doppia di 10 €uro, oltre al calice, si riceveranno ben 8 tagliandi, il tutto senza dimenticare che alla Manifestazione sono altresì legate importanti collaborazioni con il “Museo delle Navi Antiche”, il camminamento in quota delle Mura di Pisa e la Mostra “Futurismo” di Palazzo Blu, il che sta a significare che esibendo il ticket del Festival presso le biglietterie delle tre citate attrazioni turistiche si potrà usufruire di sconti sul biglietto di ingresso (validi dal 18 ottobre al 3 novembre), così come, al contrario, chi si presenterà al Festival con il biglietto dei Musei potrà ritirare gratuitamente un calice per le degustazioni …    
By