Al via il centro studi del CUS Pisa

PISA – Un nuovo importante progetto prende forma al CUS Pisa, diretto a promuovere lo sviluppo culturale e scientifico nell’ambito sportivo-universitario con l’intento di organizzare incontri di studio, conferenze, seminari, progetti di ricerca, ma anche corsi ed attività culturali ed editoriali. Si completa così l’ambito delle attività previste dallo statuto sociale ed aumenta l’offerta CUS legata allo sport, avviando nuovi percorsi di collaborazione, anche scientifica.

GIANFALDONI – Alla guida del Centro Studi vi sarà Stefano Gianfaldoni, componente effettivo del Collegio dei Probiviri C.U.S.I. nonché vice presidente vicario CUS Pisa, promotore del progetto e coordinatore generale. “Con il Centro Studi – afferma l’avvocato Gianfaldoni – intendiamo valorizzare ulteriormente le potenzialità della nostra struttura organizzativa e dei nostri impianti, in piena aderenza al nostro Statuto. Si tratta di un progetto scientifico di lungo periodo, che potrà articolarsi in più fasi, con il quale potremo sviluppare iniziative, temi e programmi qualificanti per i nostri soci e tesserati e, in generale, per la società civile attenta alle problematiche universitarie e sportive”.

COMITATO SCIENTIFICO – Il Centro Studi sarà supportato da un Comitato scientifico di alto profilo che sarà coordinato da Fabrizio Vecchi, vice presidente CUS Pisa, già ricercatore della Scuola Superiore Sant’Anna, nonché Capo della Segreteria dell’ On.le Carrozza, Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca nel governo Letta. Il Comitato scientifico composto al momento da una squadra di ricercatori, professionisti dinamici ed esperti del settore quali la dott.ssa Lorenza Pratali (CNR), l’ing. Nicola Vitiello (Scuola Superiore Sant’Anna), il dott. Alberto Di Minin (Scuola Superiore Sant’Anna), l’ing. Davide Aloini (Università di Pisa), il prof. Angelo Urzì (Cus Junior), l’avv. Gianluca La Marca (dott. di ricerca in diritto civile), il dott. Giuseppe Lioci (Asl 6) e altri membri che si aggiungeranno nel tempo in base alle tematiche che saranno affrontate.

VECCHI – Queste le parole del vicepresidente Vecchi, coordinatore del Comitato scientifico del Centro Studi: “Il Centro Studi ha l’ambizioso obiettivo di portare lo sport e la buona cultura sportiva al centro di dibattiti e di progetti, promuovendo in tutte le generazioni la pratica di un modo di vivere salutare ed etico, contribuendo allo sviluppo di metodologie e tecnologie innovative in tutti gli ambiti legati allo sport e partecipando allo sviluppo sociale ed economico legato allo sport. Il coinvolgimento di giovani ricercatori abituati ad operare anche in contesti internazionali, permetterà al Centro di saper individuare ed proporre temi di studio e di ricerca caldi attuali e di ampio respiro e di poter cogliere tutte le opportunità di crescita che saranno proposte a livello regionale, nazionale ed europeo.”

PRIMO INCONTRO – L’insediamento ufficiale è fissato in occasione del primo incontro del centro, previsto per il 29 maggio presso la sede della Fondazione Pisa, sul tema “sport e disabilità”.

By