Al via il piano di riqualificazione marciapiedi. Si parte dal quartiere Cep

PISA – Sono iniziati mercoledì i lavori di rimozione di sette pini domestici radicati sul marciapiede di viale Michelangelo, prima dell’incrocio con piazzale Donatello al Cep.

L’intervento si è reso necessario per ripristinare le condizioni di percorribilità del marciapiede e della strada, fortemente danneggiati dalle radici invasive delle piante e per permettere la piena fruibilità del marciapiede anche ai disabili che frequentano la zona, in considerazione dei numerosi servizi presenti nella strada.

I marciapiedi danneggiati al Cep

“Si tratta di un intervento preliminare al rifacimento del marciapiede – spiega l’assessore ai lavori pubblici Raffaele Latrofa – ormai reso impercorribile soprattutto per le utenze deboli, come anziani, passeggini e disabili. Dopo i sopralluoghi effettuati al Cep, abbiamo constatato che condizioni del marciapiede di via Michelangelo erano vergognose, sia dal punto di vista della sicurezza che da quello del decoro urbano, e per questo abbiamo ritenuto un nostro dovere rispondere alle esigenze degli abitanti del quartiere. Parte dunque da qui il grande piano di riqualificazione dei marciapiedi, che poi toccherà tutti i quartieri della città, secondo un ordine di priorità e necessità stabilito insieme a Pisamo”.

Operai a lavoro per tagliare i pino domestici al Cep

“Per quanto riguarda l’operazione di rinnovo arboreo che stiamo eseguendo per poter poi intervenire sul marciapiede – aggiunge Latrofa – voglio assicurare i residenti della zona che i pini rimossi saranno sostituiti con altre essenze già presenti sul viale, caratterizzate da radici che vanno in profondità e non in superficie, che verranno piantumate entro la fine di dicembre.”

  

   .

By