Al via la stagione autunnale-invernale del centro di San Zeno. Venerdì la presentazione della stagione operistica del Teatro Verdi

PISA – Venerdi pomeriggio la presentazione della stagione operistica del Teatro Verdi. E domenica la festa del Centro polivalente di San Zeno che coinvolgerà tutte le associazioni che frequentano la struttura gestita dall’Uisp per conto della Società della Salute della Zona Pisana.
Sono i due appuntamenti che daranno alla “stagione autunnale e invernale” del Centro di San Zeno, quella che arriverà praticamente fino alla primavera inoltrata.

“San Zeno non chiude mai – sottolinea la presidente della SdS Pisana Sandra Capuzzi -: ad un’estate ricca di appuntamenti e iniziative, segue un autunno e un inverno altrettanto denso di proposte per quello che rimane uno dei principali poli sociali della città. I lavori di ristrutturazione realizzati grazie ai fondi Piuss ci ha consentito di realizzare una struttura moderna e a disposizione degli anziani, ma anche dei più piccoli e più in generale, di tutte le fasce d’età”.

“Siamo contenti di quanto abbiamo fatto in questi primi dieci mesi di attività e anche del programma che stiamo allestendo per i prossimi – aggiunge il responsabile della struttura Marco Cecchi -: vogliamo fare di San Zeno un nodo di un’ampia rete sociale, fatta di servizi alla persona e di associazioni, in un’ottica di reciproco scambio”.

Per gli appassionati melomani l’appuntamento è per venerdì pomeriggio alle 17. Il maestro Stefano Vizioli, direttore artistico del Teatro Verdi, presenterà assieme a due cantanti liriche la stagione operistica del principale teatro cittadino. Domenica, invece, come detto la “Festa di San Zeno”, organizzata insieme alle associazioni che frequentano il centro (ludoteca musicale La Kalimba, Centro per gli Anziani, associazione “Famiglia Aperta”, Gruppo di acquisto solidale, Belle di Mai, Orti Sonori, Secondi Figli, Pensiamo in Verde, Le Girallaffe, Chez Nous Le Cirque, Controluce, Una Porta Aperta sul Parco, Associazione Pisa Parkinson, Oxyzo orizzonti ludici): prima un pranzo nel giardino della struttura (con acqua e bevande offerte dalla struttura e pietanze portate dai partecipanti), poi gioco e divertimento per grandi e piccini con lo spettacolo dei clown, la caccia al tesoro e musica del vivo. E, infine, la presentazione del programma di tutte le iniziative che, nei prossimi mesi saranno ospitate nella struttura.

Tante le attività in cantiere. Ci sono i corsi d’inglese e di alfabetizzazione informatica e digitale per gli anziani, in programma tutti i lunedi e giovedi. Le iniziative della ludoteca musicale “La Kalimba”, aperta lunedì, martedi e giovedi dalle 16 alle 19 d che organizza laboratori di canto (in collaborazione con l’associazione “Belle di Mai”), body percussion (con l’associazione “Orti Sonori”) e giochi di ruolo (insieme ai “Secondi Figli”). Tutti i martedi e i giovedi dalle 16 alle 18, invece, l’associazione “Pensiamo in Verde” organizza laboratori di cura e manutenzione del verde. Tutti i venerdi dalle 17 alle 19 si riunisce il Gruppo d’acquisto solidale di San Zeno. Ancora, ad ottobre , tutti i mercoledi a partire dalle 15.30 i seminari del dottor Ferdinando La Regina sull’atteggiamento mentale positivo, organizzati in collaborazione con l’associazione “Pisa Parkinson”. L’Unione Italiana Ciechi organizza un corso dedicato al Teatro dell’Oppresso in dieci lezioni a cadenza settimanale.

Sempre per i più giovani ci sono le proposte dell’associazione “Secondi Figli”, incontri quindicinali dedicati ai giochi di ruolo in programma il lunedì e il venerdi dalle 21 alle 24. Le prime date in calendario sono il 2, il 20, e il 30 ottobre.

Per informazioni e iscrizioni è possibile rivolgersi direttamente al centro oppure chiamare lo 050.784982. Tutte le iniziative sono gratuite, eccezion fatta per il corso dell’Unione italiana ciechi (costo ottanta euro).

By