Al via la Steamcon a Pisa. Di che si tratta?

Pisa – A partire da oggi, 23 Giugno, la città tosana sarà sede di Steamcon, la prima convention internazionale interamente dedicata al genere letterario. Organizzato da BrainCult con il Museo degli Strumenti per il Calcolo, con il patrocinio del Comune e dell’Università degli Studi di Pisa e il supporto di Fondazione Sistema Toscana. 

Ci saranno voli in mongolfiera, body painting, abiti ottocenteschi e accessori curiosi da provare, comprare o con cui farsi fotografare, ma anche momenti di approfondimento scientifico, presentazioni di libri e graphic novel inediti, concerti.

Il tutto sarà allestito presso il Museo degli Strumenti per il calcolo dell’Università di Pisa nell’area dei Vecchi Macelli fino a domenica 25. Ad aprire il festival questa mattina la visita ufficiale dello scrittore Paul Di Filippo, “padre” del genere Steampunk alla casa natale di Giosuè Carducci, protagonista di un racconto scritto ad hoc per Steamcon (sarà presentato domani alle ore 17.00 in Sala Incontri). Con Paul Di Filippo ci sarà Bruce Sterling, altro autore cult del genere.

La giornata si apre alle ore 10.00 con una prima sessione di Tea Duelling (area Nautilus), la sfida a colpi di tè e biscotti in abiti vittoriani (vince chi riesce a non far disintegrare il biscotto nel tè), mentre dalle 10.30 sarà possibile farsi fotografare in abiti Steampunk, messi a disposizione dall’organizzazione, tra corpetti in stile vittoriano, merletti, panciotti e occhiali da aviatore.

Alle ore 11.00 Dario Tonani, reduce dalla vittoria del Premio Europa come miglior autore all’Eurocon di Dortmund, introduce la sua opera più celebre, il ciclo di romanzi “Mondo9” in Sala Incontri. A seguire Carlo Randone, ingegnere IBM, illustra agli astanti il funzionamento della vera “Macchina di Babbage”, l’antenato del computer che ispira il filone Steampunk, a cavallo tra scienza e fantascienza, basato sull’ipotesi che “il futuro fosse arrivato prima”. Spazio anche ai più piccoli, con il laboratorio Lego, un workshop per costruire una macchina volante e uno con una calcolatrice del 1600 di uso militare (area Asylum). Per tutta la giornata sarà possibile anche vivere l’esperienza di entrare a far parte di una società segreta, entrando in una speciale “Experience Room”.

Alle 15.00 Alfredo Castelli, il padre di Martin Mystère, presenta la graphic novel “Il Segreto di Babbage”, ambientato proprio al Museo degli Strumenti per il Calcolo di Pisa.

Al calar del sole sarà possibile sorvolare l’area dei Vecchi Macelli in mongolfiera, grazie alla collaborazione del Lucca Baloon Club, ricordando Vincenzo Lunardi, inventore e avventuriero lucchese che nel diciannovesimo secolo progettò un’altra versione del pallone aerostatico (la Lunardiera, appunto), diventando celebre nel Regno Unito ma non in patria. Dalle ore 19, invece, un corteo di cosplayer in abiti vittoriani, muniti di strani cappelli e fantasiosi accessori attraverserà il centro di Pisa, a partire dai Vecchi Macelli.

A chiudere il programma lo show sul palco: i concerti saranno preceduti da uno spettacolo di cabaret in stile vittoriano (ore 18), un’esibizione in stile burlesque (19.30) e uno show di ballerine-automi, dipinte dall’artista del body painting Maurizio Fruzzetti (ore 20). Dalle 20.30 saliranno sul palco alcune tra le band più famose sulla scena steampunk: si comincia con i Sick’n’Beautiful, seguiti da Poison Garden e Celtica Pipes Rocks, con le caratteristiche cornamuse che “sputano fuoco”.

 

By