ALAP presenta la “Disfida” dei vernacoli pisano e livornese. Un “duello all’ultima battuta il 29 novembre da “Rino”

PISA – Dopo il successo della “Festa d’Estate” celebrata a Marina di Pisa nel luglio scorso con grande entusiasmo e partecipazione, l’ALAP – Associazione Laureati Ateneo Pisano – promuove un secondo imperdibile appuntamento vernacolo aperto non soltanto ai soci ma a tutti gli appassionati di tradizioni locali ed in particolare del linguaggio delle città di Pisa e Livorno.

La sera di venerdì 29 novembre alle ore 20.00 presso il noto ristorante “Da Rino” sulla via Aurelia avrà inizio, a tavola riccamente imbandita, una simpatica e certamente poco convenzionale “Disfida dei vernacoli pisano e livornese” che metterà in lizza, per la prima volta in assoluto, alcuni dei più affermati attori ed autori dell’ambito popolare e vernacolo di Pisa e Livorno. A fronteggiarsi saranno vere celebrità locali che, attirate da questo goliardico contesto, hanno prontamente aderito all’invito del presidente ALAP Paolo Ghezzi.

Per la parte livornese avremo Fulvio Pacitto, stornellatore e maestro d’ascia del verace rione “Pontino”, e Enrico Faggioni, il “cantabarzellette labronico” autore del celebre volumetto “Livornesi ar barre”. Pisa verrà difesa invece da Atos Davini, maschera del teatro popolare (la “Sòra ‘Olomba”) e autore vernacolo che non ha bisogno di presentazioni, e Alfonso Nardella, brillante interprete di ruoli femminili nelle commedie degli “Schiantos” e della leggendaria “Brigata dei Dottori”. La giuria, naturalmente imparziale, sarà una vera sorpresa: si vocifera sulla partecipazione dei sindaci delle rispettive città e del rettore (…solo di Pisa!) anche se la presenza già garantita di Benozzo Gianetti, “guru” dell’editoria vernacola pisana, e di Giancarlo Peluso, icona incontrastata del teatro pisano, sono di per se garanzia di un giudizio autorevole.

Gli sfidanti saranno chiamati a confrontarsi su temi comuni, sviluppati rispettivamente dalla prospettiva pisana e labronica. C’è da aspettarsene di tutti i colori, anche perché la serata verrà “disturbata” da interventi del Crocchio Goliardi Spensierati: a curare l’animazione sarà infatti Lorenzo Gremigni con la collaborazione di Mario Messerini, Leonardo Ferri, Fabiano Cambule, Margherita Pucino e del mandolinista Mauro Redini.

E’ facile quindi prevedere un grande successo della serata ALAP ed una notevole affluenza di pisani e livornesi – strategica a questo riguardo la scelta della rinomata trattoria “Da Rino” sulla Via Aurelia – che accorreranno per assistere a questo inedito ed irripetibile confronto goliardico tra le più pungenti “linguacce” della Toscana.

Per prenotazioni (25 euro a persona, ricco menù di terra bevande incluse) rivolgersi all’ALAP (Ass. Laureati Ateneo Pisano), Via N. Pisano n 25 (Area Vecchi Macelli), 56126 – PISA, TEL. 050 544182, FAX. 050 544182, Cell. 334 2521741, mail: alap.pisa@gmail.com

20131118-134610.jpg

By