Alberto Pellai ospite in diretta di Paim e Progetto Fair Play

PISA – Un momento di grande difficoltà si può trasformare in un tempo nuovo, creativo e positivo e può addirittura dare vita a momenti di dibattito, condivisione, riflessione e cultura. Questa è l’idea del Progetto FairPlay, sportello di ascolto online e offline a cui i giovani possono rivolgersi tutti per chiedere supporto e ascolto nelle situazioni di violenza, disagio psicologico, bullismo e cyberbullismo. Un progetto di Paim Cooperativa Sociale in collaborazione con la SDS zona Pisana, finanziato dalla Regione Toscana.

Dal momento che l’emergenza sanitaria, legata alla diffusione del Covid-19, ha determinato la sospensione di tanti progetti, eventi e manifestazioni, anche FairPlay ha trovato nel digital un nuovo e potente strumento per mantenere in vita la propria attività.

L’iniziativa, guidata dalla responsabile del progetto, la Dott.ssa Simona Cotroneo, prevede una serie di dirette streaming dalle ore 18.30 alle ore 19.30 sulla pagina Facebook di FairPlay e della Cooperativa Sociale Paim (www.facebook.com/Progettofairplay/live/).

Venerdì 22 maggio alle 18.30 l’appuntamento dal titolo “La pre-adolescenza, l’età dello tsunami: sfide evolutive e sfide educative” vedrà la partecipazione di Alberto Pellai, in un dialogo con la responsabile del Progetto Fair Play Simona Cotroneo: sarà un’occasione per parlare e riflettere sulle emozioni, sugli adolescenti, sull’infanzia, sull’utilizzo delle nuove tecnologie, sul mondo della scuola e sulle sfide educative e sugli effetti psicologici del periodo post-quarantena. Alberto Pellai è medico, psicoterapeuta dell’età evolutiva e ricercatore presso la facoltà di Medicina
e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, si occupa di prevenzione in età evolutiva.

Loading Facebook Comments ...
By