Alessandro Grandoni: “La squadra è stata ingenua, ma è consapevole di potersela giocare con le sei-sette squadre la nostra livello”

PISA – Mister Alessandro Grandoni analizza la sconfitta di ieri della Primavera nerazzurra contro il Novara.

“A Novara abbiamo giocato una partita di grande intensità – esordisce Grandoni, tecnico della Primavera nerazzurra – loro nei primi minuti sono stati molto aggressivi, soprattutto sulle corsie laterali. Siamo andati subito sotto di un gol per una nostra ingenuità, che continua a farla da padrone nelle gare. Nel secondo tempo la partita è cambiata, abbiamo alzato il nostro baricentro e siamo riusciti a pareggiare la partita su un rigore conquistato da Pesci e realizzato da D’Angina a dieci minuti dalla fine. In quel momento l’inerzia della gara era a favore nostro, siamo andati addirittura vicini al gol del vantaggio presentandoci con tre uomini nell’area piccola. Purtroppo non abbiamo sfruttato l’occasione e a cinque minuti dalla fine loro hanno trovato il gol della vittoria. Un bel gol di pregevole fattura. Purtroppo anche oggi siamo qui a parlare di una sconfitta, ma la consapevolezza di potersela giocare con tutte quelle sei-sette squadre al nostro livello c’è e di questo anche a fine gara nello spogliatoio se ne parlava con i ragazzi che erano convinti di questo. Adesso il nostro obiettivo è di preparare la gara con L’Entella dopo la sosta e di fare la nostra bella figura”.

By