Alessandro Longhi a “Il Rossocrociato”: “Avrei dovuto scalare su Bellomo. Non disperiamo. Noi siamo pronti a giocarcela con tutti”

PISA – E’ intervenuto telefonicamente al “Rossocrociato “di Massimo Marini, il terzino nerazzurro Alessandro Longhi, che ha provato ad analizzare un po’ più a freddo la sconfitta con il Vicenza.

di Maurizio Ficeli

“Il problema nostro – afferma il giocatore di origine bresciana – è che come facciamo un errore, veniamo subito puniti”.

Sul gol subito dice: “Avrei dovuto scalare su Bellomo, invece ho aspettato un pò troppo. Comunque il Pisa ha perso immeritatamente queste due ultime gare, però adesso è inutile piangere sul latte versato, ma dobbiamo solo stare uniti e compatti, lavorando giorno dopo giorno”.

Longhi afferma : “Ho vinto un campionato di serie B due anni fa, e a mio avviso c’era più corsa, qualità ed organizzazione con squadre forti che emergevano alla grande, mentre quest’anno le squadre che dovrebbero vincere il campionato si trovano, Verona a parte, tutte lì ed il Pisa non ha nulla da invidiare a nessuno, anche quando abbiamo perso nessuno ci ha surclassato. Ora pensiamo alla salvezza, raggiunta, può succedere di tutto. Lo staff che abbiamo ed il Mister son bravi a preparare ogni partita, ripeto, dobbiamo restare tranquilli ed uniti, non dobbiamo farci condizionare dalle vicende societarie, si, un minimo ci pensiamo, ma questa non deve essere una scusa ed il Mister sa fare bene da filtro per noi in questo”.

Riguardo alle prossime gare Longhi conclude così: “Abbiamo sicuramente delle gare difficili da affrontare, Latina e Salernitana fuori e Verona in casa, ma noi siamo pronti e determinati a giocarcela con tutti”.

By