Alessandro Pane: “Il Gubbio è una squadra di qualità”

PISA – Prima della partenza per l’Umbria ha parlato dal ritiro del Tower Plaza Hotel il mister Alessandro Pane nel giorno che precede la sfida dei nerazzurri contro il Gubbio di mister Andrea Sottil.

Mister a Gubbio che partita sarà?

“Il Gubbio ha mantenuto una buona intelaiatura rispetto alla squadra dello scorso anno, ma noi siamo fiduciosi in una buona partita ed in un buon risultato. La squadra umbra è una squadra di qualità e fa della fase del possesso palla uno dei suoi punti di forza. Un complesso da rispettare, anche se ce la giocheremo”.

A Gubbio torna dopo due giornate di squalifica un giocatore importante come Mingazzini…

“Nicola torna a colmare qualche manncanza a centrocampo. Ci sarà di grande aiuto. Non dimentichiamoci che in queste prime tre gare di caampionato abbiamo rinunciato a tre titolari”.

Il reparto che soffre di più numericamente è la difesa. Si è parlato di un ritorno sul mercato. Che cosa ne pensa?

“Obiettivamente la coperta è corta, anche se ho letto tanti nomi in giro che lasciano il tempo che trovano, quindi rimaniamo così come siamo aspettando il ritorno dei nostri due giocatori, Suagher e Sabato, che sono infortunati”.

Alessandro Pane (Foto Massimo Ficini)

Che cosa ti preoccupa veramente di questa trasferta?

“Voglia avere la mia squadra concentrata perchè questo è un campionato livellato e quindi quando una squadra riesce a creare otto-nove palle gol è già a buon punto”.

Riguardo all’attacco prima si diceva con chi gioca Tulli, ora si dice chi affiancherà Perez. Che ne pensa?

“Che tra poco si dirà con chi gioca Scappini”.

Restando all’attacco è stato notevole anche il miglioramento che ha avuto Gatto in questo inizio di stagione…

“E’ un ragazzo che si impegna sempre per migliorare. La piazza all’inizio era scettica anche sulle prestazioni di Perez, poi invece le cose sono cambiate e ne siamo contenti. Al momento di scegliere gli Under non ho avuto dubbi su loro due. Adesso però devono mantenere questo impegno di settimana in settimana”.

(in collaborazione con Maurizio Ficeli)

 

By