Alessandro Pane: “Siamo usciti fuori nel momento peggiore. Questo è il calcio”

CARRARA – Nel dopo gara dello stadio “Dei Marmi” di Carrara, mister Alessandro Pane si presenta alla stampa confidando di aver vissuto un derby di emozioni altalenanti, essendo la sua squadra passata da una pesante sconfitta ad una vittoria fondamentale in chiave play-off.

Il tecnico nerazzurro ha ribadito che sarà fondamentale in queste ultime gare focalizzare le proprie energie sui propri risultati senza guardare in casa d’altri.

Mister perchè ha iniziato con il 3-5-1-1

“L’obiettivo era non dare punti di riferimento ai nostri avversari, piazzando il solo Perez in attacco per permettere così ai nostri centrocampisti di inserirsi ed il Pisa della prima mezz’ora mi ha ricordato il vecchio Pisa, quello dell’inizio del campionato”.

Però dopo il pareggio il Pisa ha sofferto…

“Dopo il pareggio è ritornato un Pisa impaurito, poco fiducioso delle proprie possibilità e solo sul finale siamo stati determinati a far vedere quello che sappiamo fare”.

I gol sono arrivati nel periodo peggiore, quello di minor qualità Un caso?

“Il calcio è questo, il calcio è strano. Siamo contenti per noi, mi dispiace per la Carrarese perchè è una squadra comunque viva e reattiva. Oggi abbiamo risentito della fisicità degli avversari soprattutto nel secondo tempo perchè avevamo Favasuli e Mingazzini che non avevano 90′ nelle gambe. Siamo stati bravi con le sostituzioni a tornare in gioco e fortunati nel finale”.

Alessandro Pane, tecnico del Pisa (Foto Facebook)

Scappini ha ridato al Pisa la zona play-off. Oggi il suo apporto è stato importante…

“Stefano è un ragazzo timido ed introverso che cerca sempre il sostegno degli altri, mentre lui deve sapere di essere forte e spero che questo gol così pesante realizzato con questo rigore delicato, gli sia da stimolo e gli faccia capire che può dare una grossa mano a qesta squadra al di là di quanti minuti giochi”.

Perez ha giocato un ottimo primo tempo, poi nella ripresa è calato come tutta la squadra…

“Vorrei sempre il Perez del primo tempo. Bomber si nasce e ci si migliora strada facendo, lavorando con fatica e solo così si ottengono i risultati. Il Perez del secondo tempo mi è piaciuto meno e ha sofferto la fisicità dei difensori avversari”

Tulli è entrato e non ha trovato il gol. Come sta?

“Per me Jack ragazzo di qualità, uno dei pochi che salta l’uomo con una facilità impressionante, gli manca la continuità. Diciamolo francamente, sennò potrebbe giocare anche in categoria superiore”

By