Alessandro Provenzano: “Speravo in una riconferma. Porterò con me un bellissimo ricordo di Pisa”

PISA – Un altro ex importante del team vincente di Gattuso, è stato senza dubbio anche Alessandro Provenzano, centrocampista, che, pur avendo giocato solo sei gare in maglia nerazzurra, è stato, indubbiamente, un valore aggiunto per il gruppo nerazzurro con la sua serietà ed umiltà, con la quale si è tolto anche qualche soddisfazione, come l’aver disputato, ad esempio, la gara vincente al “Paolo Mazza “contro la Spal, dove il mister calabrese lo fece esordire in campionato.

di Maurizio Ficeli

Provenzano è nativo di Palermo, dove ha avuto i natali il 30 Luglio 1991 (a breve sarà il suo compleanno, auguri in anticipo dalla redazione di Pisanews..n.d.r.) è alto cm.1,88 per 80 kg. e giunse all’ombra della Torre all’inizio di questo campionato, portato dall’allora direttore generale nerazzurro Marco Cerminara, ora all’Ancona.

Salve, Alessandro, e grazie per aver accettato l’invito di Pisanews : cosa stai facendo in questo momento?

“Per adesso mi trovo a Palermo, dove mi sto allenando presso una palestra cittadina, seguito da un personal trainer e sto seguendo il programma che mi è stato dato dal Prof. Matteo Levi, preparatore atletico del Pisa, in attesa di una sistemazione in qualche squadra”.

Hai avuto delle offerte in proposito?

“Sì, sto infatti valutando alcune offerte che mi sono arrivate da squadre di Lega Pro”.

Speravi in una riconferma nella squadra nerazzurra?

“Sì, indubbiamente ci speravo, c’è senz’altro, un pò di rammarico, ma assolutamente non c’è rabbia, bisogna guardare avanti. Sicuramente mi sarebbe piaciuto far di nuovo parte dello stupendo gruppo che si era creato a Pisa e di rimanere agli ordini di Mister Gattuso”.

Se tu dovessi dare una descrizione di questo Pisa vincente, cosa diresti?

“La forza del Pisa è stata il gruppo, perchè,grazie al sacrificio, all’umiltà ed alla disponibilità da parte di tutti, siamo riusciti ad ottenere il massimo risultato, conquistando una promozione storica per la soddisfazione dei tifosi pisani e di noi stessi”.

Fra le gare disputate in maglia nerazzurra, ve ne è qualcuna che ricordi in particolare?

“La partita vinta dal Pisa al “Paolo Mazza “di Ferrara contro la Spal, dove Mister Gattuso mi fece esordire in campo”.

Hai parlato di gruppo fantastico in questo Pisa vincente, ma hai legato con alcune persone in particolare?

“Ripeto, mi son trovato bene con tutti e ancora mi sento con il vice allenatore Mister Riccio, con Massimo Innocenti e Federico Bargagna, oltre che con Lisuzzo e Polverini, che mi son vicini chiedendomi anche informazioni sulla mia situazione”.

Che ricordo porterai con te di questa stagione all’ombra della Torre Pendente?

“Porterò sicuramente un bellissimo ricordo, oltre che dell’ambiente della società e della squadra, anche per ciò che riguarda la splendida tifoseria pisana e sia per quanto riguarda la città di Pisa. Il mio desiderio è quello di poter ritornare lì un giorno”.

By