Alessio Dionisi: “Le partite vanno giocate fino alle fine”

PISA – “Sappiamo che possiamo e dobbiamo far meglio. Vogliamo migliorare quello che di buono stiamo facendo e che non ci basta. Abbiamo visto come le partite possano cambiare negli ultimi minuti e come gli episodi possano decidere i risultati. Noi nella partita precedente siamo stati deficitari da questo punto di vista; è capitata la stessa cosa anche al Pisa, che pur giocando un’ottima partita contro l’Empoli ha preso gol al 96′, perdendo una partita che probabilmente non meritavano di perdere. Questo dimostra quanto le partite vadano giocate fino alla fine e quanto sia importante essere cinici negli ultimi 20 metri. Sarà una gara giocata fino alla fine. Ad Empoli il Pisa non meritava di perdere.

di Maurizio Ficeli

Mister Alessio Dionisi, tecnico del Venezia, ha analizzato in conferenza stampa la gara che verrà opposta la propria squadra al Pisa.

Modolo e Lezzerini hanno avuto dei problemi fisici e non saranno convocati, mentre rientrano Molinaro e Vacca che si sono allenati in settimana e stanno bene. Mi dispiace non poter avere tutti i giocatori a disposizione, ma i più importanti sono quelli che sono a disposizione; sono sicuro che chi giocherà sarà all’altezza della situazione. Dobbiamo andare a Pisa per far sudare agli avveri le proverbiali sette camicie”.

“Nella classifica del girone di ritorno saremmo a metà graduatoria, abbiamo fatto lo stesso cammino del Pisa però purtroppo noi siamo partiti con il deficit del girone d’andata. Dobbiamo fare nel ritorno più punti di quelli fatti nella prima parte di stagione; siamo focalizzati su questo, sapendo che le partite saranno sempre meno ma che ce ne sono ancora tante a partire da quella di domani, che sarà una sfida importante. Loro sono una squadra determinata, si portano dietro entusiasmo ed intensità dalla scorsa stagione, in cui hanno fatto un girone di ritorno incredibile. Dovremo duellare con loro e ribattere colpo su colpo, però noi abbiamo le qualità per giocarcela e lo vogliamo fare”.

By