Alla Chiesa della Spina dal 5 maggio i dipinti di Roberto Braida in una mostra

PISA – La chiesa di Santa Maria della Spina di Pisa torna ad essere cornice per l’arte contemporanea con le magnifiche opere di Roberto Braida.

La mostra dal titolo Il tempo sospeso, a cura di Riccardo Ferrucci, ha come protagoniste tre tele monumentali dell’artista spezzino. Queste vogliono inquadrare tre situazioni diverse, tre momenti della giornata, tre immagini interiori, ognuna delle quali ha una sua specifica peculiarità.

L’esposizione sarà aperta dal 5 al 28 maggio 2021, presso la chiesa di Santa Maria della Spina (Lungarno Gambacorti) con i seguenti orari: dal mercoledì alla domenica dalle 14 alle 18.30.

La mostra, organizzata da Casa d’Arte San Lorenzo per il Comune di Pisa, in collaborazione con C.R.A. Centro Raccolta Arte di San Miniato e il supporto di FuoriLuogo, vanta il patrocinio della Regione Toscana e dell’UNESCO sezione di Pisa, unitamente al sostegno della Banca di Pisa e Fornacette.

All’interno del percorso espositivo i dipinti di Roberto Braida sono strutturati in modo tale da far vivere allo spettatore un’esperienza emotiva, basata su un crescendo continuo di emozioni.

Il percorso espositivo inizia con una visione rassicurante e piacevole, suggerita dalle prime due tele, raffiguranti rispettivamente la serena luminosità dell’alba e la calda magia del tramonto. Il terzo dipinto, intitolato Compressione, muta radicalmente prospettiva. Prende vita un fascino drammatico attraverso una composizione che si scalda, che si spezza e si lacera, dove le inattese fratture sono metafora di quella compressione dell’anima, dell’agitamento dello stato d’animo causato dal particolare periodo storico che siamo costretti a vivere.

Un lavoro magistrale quello elaborato da Roberto Braida per questa esposizione, con la quale vuol portare lo spettatore dentro la sua poetica artistica e soprattutto dentro al suo personale vissuto.

Per info: Casa d’Arte San Lorenzo – 0571 43595 – galleria@arte-sanlorenzo.it

Loading Facebook Comments ...
By