Alla Scuola Sant’Anna si premia la start – up dell’anno

PISA – Quale sarà la start – up dell’anno. Arriva alla finale, in programma a Pisa venerdì 30 maggio (Scuola superiore Sant’Anna, dalle 9 in Aula Magna) il concorso tra giovani imprese nate nell’ambito della ricerca accademica e che hanno fatto registrare nei loro primi anni di attività la migliore crescita tecnica e il più efficace riscontro sul mercato, secondo il giudizio di esperti provenienti dal mondo industriale e da quello finanziario.

Il gruppo del Sant'Anna a Larderello
Un gruppo del Sant’Anna

La fase conclusiva della manifestazione arriva per la prima volta in Toscana, su iniziativa del PNICube, associazione che riunisce gli incubatori di impresa e le business plan competition accademiche italiane, la quale si è avvalsa dell’organizzazione e del supporto della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, in stretta collaborazione con gli altri atenei toscani (Scuola Normale Superiore, Università di Firenze, Università di Pisa, Università di Siena) riuniti dal 2008 in Ilo-Nova, network per il trasferimento della conoscenza e per la valorizzazione industriale della ricerca. La cerimonia del 30 maggio non si limiterà ovviamente alla consegna dei riconoscimenti ma si presenterà come una giornata per conoscere meglio, grazie anche all’area espositiva presso l’aula magna storica aperta per tutta la giornata, le dieci imprese innovative finaliste e gli imprenditori che hanno contribuito a farle nascere ed affermare, proveniendo dal mondo accademico e della ricerca. Il programma del 30 maggio è particolarmente ricco e lo si intuisce dal qualificato gruppo dei rappresentanti istituzionali a cui sono affidati i saluti. Interverranno Pierdomenico Perata (rettore della Scuola Superiore Sant’Anna), Emmanuele Bobbio (assessore scuola, formazione, ricerca e università della Regione Toscana), Marco Filippeschi (Sindaco di Pisa), Marco Cantamessa (Politecnico di Torino e Presidente PNICube), Andrea Piccaluga (delegato al trasferimento tecnologico del Sant’Anna e Presidente Netval), Domenico Laforenza (presidente area della ricerca CNR di Pisa), Paolo Ferragina (pro rettore alla ricerca applicata e al trasferimento tecnologico dellUniversità di Pisa). Premiazione a parte, saranno presentati i finalisti (alle 9.45) da parte del ricercatore Alberto di Minin, a seguire (alle 10.30) un gruppo di esperti provenienti dai settori della ricerca, delle imprese e delle istituzioni presenterà il suo punto di vista sull’innovazione e sulla creazione di imprese innovative, rispondendo anche alle domane degli studenti del Master Mains (Management dell’innovazione e ingegneria dei servizi) del Sant’Anna. Il dibattito sarà coordinato dal giornalista Riccardo Luna. La cerimonia sarà conclusa dalla premiazione, prevista per le 12.30. Oltre al premio “Start up del 2014”, saranno riconosciuti e assegnati altri 5 premi speciali: premio speciale Start Up parchi scientifici e tecnologici da parte dell’associazione di categoria Apsti; premio speciale YEI –Franci@INNOVazione da parte dell’Ambasciata di Francia in Italia; premio speciale UKTI – da parte dell’Ambasciata UK in Italia; premio speciale UniCredit Start Lab da parte di UniCredit; premio speciale M31. Il programma dettagliato è disponibile qui: http://www.sssup.it/UploadDocs/19680_programma_startup_light.pdf La presenza dei colleghi sarà particolarmente gradita.

By