Alla Villa Medicea di Buti ArtARCHIA Festival, quattro giorni dedicati all’arte in tutte le sue forme

BUTI – Una formula nuova applicata all’espressione dell’Arte. E’ questa la novità che artARCHIA FESTIVAL 2015. Il Potere della Creatività Toscana propone al suo pubblico.

Uno scenario inusuale, contaminazioni e intrecci creativi, un linguaggio diretto ma allo stesso tempo vivace e pieno di ritmo, insomma l’arte declinata a 360 gradi.

In una parola: comunicazione. E proprio dall’idea della comunicazione si è partiti per questa rassegna. Prima di tutto da quella che ha permesso la realizzazione del festival: la comunicazione sui social network. Spesso contestati, talvolta demonizzati, sono stati il tessuto sul quale Gabriele Paoli, che ha ideato e fortemente voluto questa manifestazione, ha potuto abbattere la distanza tra Buti e Londra, permettendo il miracolo della regia a distanza e dell’organizzazione della rassegna. Il lato buono e attivo della tecnologia applicato all’arte.

image

Il commento di Gabriele Paoli: “Molti mi chiedono come sia nata l’idea del Festival. Dopo il successo dello spettacolo teatrale ‘L’Inferno Dentro’ ho sentito la necessita’ di proseguire il percorso che mi avvicinava alle mie origini pisane. Sono cresciuto nella vallata di Buti e ricordo benissimo quanto fosse forte il mio desiderio da adolescente di evadere dalle mura di “casa” cercando di aprire la mia mente e ampliare le mie opportunità. Adesso che sono arrivato ad un certo livello nella mia carriera, mi guardo indietro e la distanza dalle mie radici si e’ fatta troppo vasta. Ecco il perché di artARCHIA Festival. Tornare indietro, senza sconfitte ma a testa alta, con tanto da raccontare, sperimentare e condividere con quella che considero sempre la mia Terra e che amo profondamente. Quando ho iniziato a ricercare i possibili nomi da contattare per il Festival, mi sono trovato di fronte ad una vasta selezione di artisti di ogni genere che in questo tempo sono cresciuti parallelamente nei loro ambiti e si sono fatti strada a livello Nazionale e Internazionale. Una riunione quindi, che spero diventi un appuntamento fisso annuale”.

artARCHiA FESTIVAL 2015- Il potere della Creatività Toscana, prodotto dall’Associazione Culturale “La Torre” di Bientina, si apre giovedì 22 ottobre nella meravigliosa Villa Medicea di Buti (PI). Quattro giorni dedicati all’arte in tutte le sue forme, con esposizioni, spettacoli, incontri, concerti e workshop, un concentrato di eventi culturali che non mancheranno di far parlare e stupire il pubblico e gli addetti ai lavori.

Questo intrigante percorso culturale a 360 gradi attraversa ogni ambito dell’Arte, dall’esposizione fotografica di Andrea Pucci, alla pittura e scultura di Daria Palotti, dalle illustrazioni e fumetti di Andrea Camerini, agli incontri con artisti come Bandabardò e l’arte di Dario Ballantini, un workshop di danza moderna con Veronica Peparini e Fabrizio Prolli, Sculture Animate di Icaro Danza, la danza del ventre con “Harem Dream” e il talkshow di Paolo Ruffini con la partecipazione di Andrea Camerini.

E poi ancora musica declinata in due appuntamenti serali. Giovedì 22 si parte con il jazz con due progetti originali “Sacro e Profano” di Steel Wind Chamber Saxophone Quartet e “New Orleans Express” di Gilda Bani, Francesco Felici e Federico Frassi. Una serata all’insegna della musica classica quella di venerdì 23, con “Soavi Armonie”, il trio d’archi diretto dalla Maestra Eleonora Bandecchi e “Piano Escape” di Katia Pesti. Ed infine la musica acustica con “Cartoline” e “Race Around the World” rispettivamente di Giulia Pratelli e Andrea Valeri sabato 24 ottobre.

Da sottolineare la rappresentazione teatrale in prima nazionale di Ricordami. Ancora con l’attrice Giusi Merli, protagonista del film, premiato agli Oscar, La Grande Bellezza di Sorrentino e Gianfranco Quero per la regia dello stesso Paoli. Un omaggio a un Amore forte e intenso, alla sfida del Tempo che l’ha attraversato fino ai giorni nostri opponendosi alla perdita della memoria e all’oblio.

Gli appuntamenti sono un mix sapientemente studiato per accogliere lo spettatore e renderlo partecipe in prima linea, portandolo ad interagire direttamente con gli artisti intervenuti. Ed ancora una volta la distanza si annulla nelle sale di Villa Medicea di Buti, uno spazio raffinato e straordinario nel quale sentirsi a tu per tu con l’arte. La rivincita del Made in Tuscany dunque, per valorizzare e rendere visibili i talenti e la grande Eredità della nostra Regione.

Il Festival gode del Patrocinio di: Regione Toscana, Provincia di Pisa, Comune di Pisa, Comune di Livorno, Comune di Pontedera e Comune di Buti.

Gabriele Paoli, pisano di origine ma londinese di adozione, direttore artistico di artARCHIA FESTIVAL 2015, ha iniziato giovanissimo la sua carriera artistica. Eclettico e attento, vanta un curriculum di tutto rispetto che spazia dalla fotografia alla regia: tra i suoi lavori ricordiamo la partecipazione alle campagne pubblicitarie di Ray Ban e Accessories di Louis Vuitton, la realizzazione per Mtv UK di numerosi video per band emergenti usciti da programmi come “X Factor” e “The Voice”, il debutto a Bristol in “Weight off my Shoulders”, uno spettacolo teatrale con il quale ha girato per le principali città del Regno Unito, ed infine “It’s all about the Manners’ ”il suo primo film girato la scorsa estate prodotto dai Pinewood Studios in uscita nelle sale UK il prossimo inverno.

Villa Medicea – via A. Marianini, 58 – Buti (Pi) – Apertura 1 ora prima dell’inizio del primo evento in programma.

Ingresso gratuito fino alle ore 20,00 per la visita alle mostre
Ingresso a biglietto unico. Per gli eventi nel Salone delle Feste e in Sala dell’Arazzo, a posti limitati, è necessaria la prenotazione

Per informazioni e prenotazioni 329.8042959, e-mail: info@artarchiafestival.it. I biglietti sono acquistabili online sul sito www.artarchiafestival.it e nelle prevendite ufficiali

By