Alle Officine Garibaldi al via i martedì della Poesia

PISA – Continuano a ritmo serrato, senza soluzione di continuità, le iniziative promosse dalle Officine Garibaldi, di cui quella presentata martedì 21 marzo che ha come tema la Poesia, visto la concomitanza con la “Giornata Mondiale della Poesia“.

di Giovanni Manenti

Da un’idea di Vincenzo Mirra, poeta, scrittore e lettore volontario del Circolo di Lettura ad Alta Voce, è stato strutturato un ciclo di incontri e di lettura sulla Poesia nell’ottica di fornire un contributo alla crescita ed alla valorizzazione della Biblioteca delle Officine Garibaldi.

Questo ciclo prevede tre incontri che si svolgeranno al martedì, ad iniziare dal prossimo 3 aprile a cadenza settimanale, con gli altri due calendarizzati al 10 ed al 17 aprile prossimo, tenuti da tre diversi personaggi. Il 3 aprile appuntamento con il primo incontro con lo scrittore Franco Donatini, avente per oggetto “La poesia nell’arte, tra Chagall e Dali” ed il libro “La nostra vita con Dali”. Il 10 aprile toccherà al poeta Vincenzo Mirra sul tema “Voce del verbo sentire”, per concludere il 17 con il poeta Marco Incardona sul tema “La caducità delle cose”.

“Si tratta di un progetto legato alla poesia e non solo per cui parteciperanno oltre agli autori invitati – afferma Vincenzo Mirra – anche altri scrittori ed è legata al miglioramento della Biblioteca delle Officine Garibaldi, attraverso la donazione di un libro ed altresì invitando il pubblico ad incontri informali presso la Caffetteria per coniugare un tè od un caffè alla Poesia ed alla prosa”.

“Ho accolto con piacere l’invito per questa iniziativa – dice Franco Donatini – che per quanto mi riguarda si apre con la correlazione tra poesia ed arte moderna, visto che scrivo libri di arte in occasione delle mostre di Palazzo Blu. Quando si parla di poesia nel ‘900 non si può distinguere dall’arte, in quanto la relazione tra arti figurative e poesia è divenuta sempre più stringente con il passare degli anni. Voglio anche aggiungere – conclude Donatini – che è organizzato un corso di scrittura creativa di 12 lezioni a partire dal prossimo aprile al fine di consentire a chiunque abbia aspirazione a diventare scrittore di apprendere le basi per iniziare, Corso che avrà luogo ogni giovedì sera non appena sarà raggiunto il numero minimo di 10 allievi senza limiti di età”.

“Sono contento di partecipare perché vedo che ci sono temi a me cari afferma il poeta Marco Incardona – quali quelli del surrealismo, ed io sono stato Curatore nell’Antologia Affluenti che ha messo assieme poeti giovani e più o meno conosciuti, da cui poi è nata la pubblicazione delle mie poesie, con la speranza che il mio contributo alla iniziativa sia di stimolo per la Poesia pisana”.

L’appuntamento è quindi aperto alla cittadinanza, ad iniziare da martedì prossimo alle ore 17 presso la Caffetteria delle Officine Garibaldi sia per coloro già amanti della Poesia che per chi voglia approcciarsi a questa forma di comunicazione, destinata ad una apertura mentale ed interiore in un’ottica di crescita a livello personale, con la certezza di avere come interlocutori personaggi di spessore da cui apprendere, approfondire e confrontarsi sulle varie tematiche.

By