Alle Officine Garibaldi a Pisa il Convegno del FAI sull’Acqua

PISA – Il FAI – Fondo Ambiente Italiano, che dal 1975 si occupa della difesa del patrimonio artistico e ambientale del nostro Paese, ha lanciato per il 2018 la campagna #salvalacqua (https://www.fondoambiente.it/il-fai/il-fai-che-vigila/salva-l-acqua) finalizzata a promuovere la sensibilizzazione di cittadini, amministrazioni e governo sul problema dello sfruttamento razionale e sostenibile delle risorse idriche e la creazione di una strategia nazionale per l’acqua.

Nell’ambito della diffusione dei contenuti di questa campagna, le delegazioni del FAI stanno organizzando incontri di divulgazione su questi temi per presentare alla società civile le opinioni di esperti nell’ambito dello studio, gestione e conservazione delle risorse idriche.

La delegazione di Pisa non poteva non cogliere l’invito della Presidente regionale Sibilla della Gherardesca a collaborare attivamente al progetto, grazie anche all’indubbio vantaggio costituito dalla tradizione universitaria e di ricerca della nostra Città.  

Pertanto, con il patrocinio del Consiglio Nazionale delle Ricerche e la collaborazione dell’Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR, ha organizzato un convegno, rivolto ai propri soci, alle atorità ed a tutta la cittadinanza, per il 30 Novembre 2018 a partire dalle ore 10 presso le Officine Garibaldi, via Gioberti n. 39 a Pisa

La giornata sarà divisa in due parti:

  • Nel corso della mattina verranno trattate le tematiche generali e le prospettive future sui grandi temi della gestione dell’acqua. 
  • Nel pomeriggio verrà invece presentata la situazione delle risorse idriche in Toscana da parte dei diversi attori in questo ambito (esperti, gestori, enti).

La partecipazione è gratuita; sarà tuttavia limitata ai 100 postidisponibili nell’auditorium del centro, per questo è assolutamente necessaria la prenotazione entro il 23 novembre all’indirizzo prenotazioni.pisa@delegazionefai.fondoambiente.it.

Il Convegno vedrà la partecipazione, sotto la moderazione di Giorgio Einaudi e Mariasilvia Giamberini, di illustri relatori, come Vito Felice Auricchio, con un intervento sull’inquinamento delle acque, Elisa Palazzi, dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR, Rudy Rossetto della Scuola Superiore Sant’Anna, Elisa Brussolo, Brunella Raco e, in fine, Antonello Provenzale, che terrà la lectio magistralis di chiusura della mattinata. A fare gli onori di casa sarà il Consigliere del Fondo Ambiente Italiano Maurizio Rivolta, con un intervento dedicato alla campagna sull’acqua del FAI.

Nel pomeriggio sarà invece interessante il confronto tra le realtà che si occupano della gestione della risorsa idrica sul territorio, in particolare con interventi di Riccardo Grifoni per la Regione Toscana, Marco Doveri per l’IGG del CNR, Stefano Menichetti per l’ARPAT, Andrea Cappelli per AIT e Mario Chiarugi per Acque SPA.

 

La realizzazione del Convegno è stata possibile grazie alla collaborazione con l’Istituto di Geoscienze e Georisorse del Consiglio Nazionale Ricerche, ed in particolare grazie all’essenziale sostegno di Antonello Provenzale, che con entusiasmo ha accettato insieme con la dottoressa Mariasilvia Giamberini, di coadiuvare la Delegazione nella organizzazione del convegno. I nostri ringraziamenti ad entrambi, perché senza la loro disponibilità niente sarebbe stato possibile.

Un ringraziamento è dovuto al prof. Giorgio Einaudi, che ha creato i presupposti e le connessioni per dare attuazione al nostro progetto, ed a tutti i relatori, che accettando l’invito hanno soddisfatto la nostra esigenza di informare e divulgare le varie tematiche.

La Delegazione desidera esprimere tutta la propria gratitudine verso coloro che hanno contribuito alle esigenze materiali dell’organizzazione , ed in particolare  ACQUE spa, che ha creduto da subito nella utilità dell’evento.  Senza il sostegno di ACQUE spa e della Banca Popolare di Lajatico sarebbe stato più difficile riuscire nell’intento.
Per informazioni: https://www.fondoambiente.it/eventi/il-futuro-dell-acqua

By