Allerta meteo rossa fino alle 24 di lunedì 11 dicembre

PISA – Diventa rossa l’allerta meteo per l’Alta Toscana.

E sale di grado anche nel resto della regione, da giallo ad arancione. La sala operativa unificata della protezione civile regionale ha emesso poco dopo le una di oggi un nuovo avviso di criticità, valido fino a mezzanotte di lunedì 11 dicembre. Le aree dove il codice è più alto sono la Lunigiana, le Apuane, la Garfagnana, la valle del Reno fino alla costa e la Versilia. il Valdarno inferiore tra Lucca e Pistoia e il bacino dell’Ombrone Pistoiese e del Bisenzio pratese.

L’allerta è stata decisa a seguito dell’ultimo bollettino meteo, che prevede un deciso rinforzo dei venti e piogge diffuse e persistenti a partire da domenica pomeriggio, con innalzamento del rischio idrogeologico.

I fenomeni saranno più accentuati a ridosso di montagne e colline. Da mezzogiorno fino a mezzanotte di oggi sul nord-ovest sono attesi cumulati medi abbondanti con massimi puntuali molto elevati sui rilievi esposti al flusso,con intensità orarie generalmente moderate o a tratti forti. Nel corso della giornata di lunedì le precipitazioni tenderanno a isolarsi sui rilievi risultando comunque ancora persistenti e a tratti moderate su quelli settentrionali, con cumulati attesi nel corso della giornata medi abbondanti su Lunigiana e Garfagnana, tra significativi ed abbondanti sulle Apuane e le restanti zone dell’Appenino settentrionale e massimi ancora fino a molto elevati sui rilievi di Lunigiana e Garfagnana e intensità oraria generalmente moderata.

Gradualmente, tra la domenica e il lunedì, si rinforzeranno i venti meridionali, con raffiche molto forti all’inizio sui crinali appenninici e sottovento ad essi e poi, dal tardo pomeriggio di oggi e lunedì anche sulle zone costiere e interne. Il mare, da molto mosso di oggi diventerà agitato in serata. Il moto ondoso si intensificherà, fino a molto mosso, dalle prime ore di lunedì.

AGGIORNAMENTO ALLE ORE 18. Continua a piovere su gran parte della Toscana, con qualche nevicata su rilievi e Appenini, dalla Lunigiana e la Garfagnana fino al Casentino. Ma al momento, fino alle sei del pomeriggio, alla Soup, la sala operativa unificata della protezione civile regionale, non sono arrivate segnalazioni di alcuna criticità in atto. Intanto molti Comuni hanno deciso di tenere le scuole chiuse domani, lunedì; e nei territori allertati con codice rosso sono stati aperti o si stanno aprendo i centri operativi comuna li. Pronti ad attivarsi anche alcune sale operative di Province e prefetture: alle 22 a Prato, Lucca e Massa, a mezzanotte a Pisa, già aperta invece a Firenze.

L’ultimo bollettino di monitoraggio del pomeriggio, emesso poco dopo le cinque, riporta per le zone di nord-ovest, fino alla provincia di Livorno, cumulati di pioggia compresi tra i 5 e 10 millimetri. Sulla costa centro-meridionale, ma anche sulle Colline metallifere e sull’Amiata spira invece vento forte con raffiche fino a 80-100 chilometri orari, che superano in alcuni casi i 120 sui crinali appenninici.

Le provincie di Massa Carrara, Lucca, Pistoia e Prato – riferiscono sempre dalla Soup – hanno dato indicazione di tenere chiuse le scuole domani. La decisione ultima spetta ai sindaci ed alcuni si sono già mossi. In diversi comuni della provincia di Lucca e in Versilia, in Lunigiana e a Massa, nel pratese a Prato, Vernio, Vaiano e Carmignano ed anche a Pistoia l’ordinanza è già stata emesso, con chiusura in alcuni casi anche di parchi pubblici, impianti sportivi e cimiteri.

 

By