Amedeo Benedetti, ex di turno a Pisanews: “Sarà la prima volta che tornerò all’Arena da avversario, proverò una grande emozione”

PISA – I nerazzurri tra poce ore giocheranno contro un Cittadella, bisognoso di punti in chiave playoff e con tanti ex fra le sue fila. Uno di questi è Amedeo Benedetti, difensore, trentino di Rovereto, dov’è nato il 25 ottobre 1991, il quale è rimasto molto legato alla nostra città, dove ha trovato la dolce metà, Martina Pasqualetti, grande tifosa del Pisa che lo scorso Aprile lo ha reso padre di una stupenda bambina, a cui è stato imposto il nome di Matilde.

di Maurizio Ficeli

D. Salve, Amedeo, e grazie per aver accettato l’invito di Pisanews: tornerai all’Arena da avversario, che emozioni proverai?

R. “Sicuramente sarà una grande emozione, perchè a Pisa ho vissuto due anni bellissimi e poi sarà assolutamente la prima volta che tornerò all’Arena da avversario, in una piazza dove ho vissuto una esperienza calcistica bella e positiva“.

D. Ed a Pisa, oltre ad una positiva esperienza calcistica, ti ha lasciato il segno anche a livello personale, vero?

R. “Assolutamente si, perchè qui ho trovato la mia dolce metà, Martina Pasqualetti, tra l’altro grande tifosa del Pisa, che il mese scorso mi ha reso padre di una bella bambina di nome Matilde“.

D. Allora un pò di dispiacere per l’epilogo di questo campionato dei nerazzurri, aleggia, anche, nel tuo ambito familiare?

R. “Sìcuramente sia io che Martina siamo dispiaciuti, perchè Pisa merita senz’altro altre posizioni di classifica

D. Che spiegazione dai all’epilogo che ha avuto questo campionato per i nerazzurri?

R. “Che dire, all’inizio i nerazzurri erano partiti bene, poi sicuramente la situazione societaria che c’era all’inizio, ha tolto energie alla squadra e questo, alla lunga, ha pesato, peccato davvero, perchè la rosa del Pisa era di tutto rispetto e poi era una squadra a cui era difficile fare gol“.

D. Hai avuto modo di vedere qualche partita del Pisa?

R. “Sì, oltre a quelle in tv, sono venuto a Vicenza: peccato per quella sconfitta in extremis, dopo essere stati in superiorità numerica ed in vantaggio, un risultato favorevole avrebbe potuto dare una svolta positiva al campionato dei nerazzurri

D. Mentre invece il tuo Cittadella come sta andando?

R. “Bene, stiamo facendo un buon campionato, siamo quinti in classifica ed abbiamo bisogno di fare punti per rimanere agganciati al treno dei playoff“.

D. Quindi scendererete all’Arena per conquistare la vittoria?

R. “Noi scendiamo in campo per vincere sempre ogni gara,quindi sarà così cotro il Pisa

D. Che Pisa vi aspettate di affrontare?

R. “Penso che il Pisa farà la sua partita e non mollera’ malgrado la penultima posizione in classifica”

D. Vuoi lanciare un messaggio ai tifosi pisani?

R.”Pisa merita altri palcoscenici e sono sicuro che si riprenderanno da subito, la società è seria e vuole fare cose importanti, anche se con la retrocessione dovranno ripartire da zero“.

D. Per concludere, hai mai pensato a ritornare a giocare all’ombra della Torre Pendente?

R. “Sì, prima di smettere di giocare a calcio, vorrei tornare a vestire la casacca nerazzurra

By