Amici di Pisa: “La nostra città scippata dalla promozione turistica di Volterra”

PISA – “Ancora una volta, con il “coordinamento” della Regione Toscana, Pisa perde ancora un pezzo delle sue prerogative: la sua provincia non avrà una promozione turistica unica come il territorio provinciale vorrebbe ma secondo amene “aree di influenza”. A sostenerlo il numero uno dell’Associazione Amici di Pisa Franco Ferraro.

“In sostanza Volterra farà regìa con Siena e non con Pisa. Alterando non solo la Storia ma anche la Geografia. Quindi, dopo le vicende aeroportuali, dopo le pesanti voci di trasferimento a Firenze del Centro Trapianti di Fegato di Cisanello (respinte dall’Assessore Saccardi), ora una nuova tegola su Pisa che fa il paio con il mancato ammodernamento della strada di collegamento tra Molino d’Era e Volterra stessa, da decenni attesa. Mancando quell’importante infrastruttura (439 e 439dir) o essendo la stessa un pericolo transitarla, ecco che si è creata la migliore scusa per isolare Volterra in danno di Pisa. Fino a metterla in collo a Siena.

Molto si è speso per Pontedera, nulla per collegare la Valdera a Volterra. Ancora una volta però, tutto si compie in danno di Pisa, lacerata e dilaniata: nessuno che abbia avuto il coraggio di difenderla o di battere pugni sui dovuti tavoli. Segneremo anche questa ! Vedremo se i vecchi politici o i nuovi ci smentiranno con i fatti per difendere e sviluppare Pisa”, conclude Ferraro.

Loading Facebook Comments ...
By