Amici di Pisa: “La Tangenziale Nord Est? Speriamo non sia la solita promessa elettorale”

PISA – “Da qualche giorno gli “Amici di Pisa“ risentono parlare della necessità di realizzare il progetto che prevede la costruzione (in tre lotti) della cosidetta “Tangenziale di Nord/Est” considerata strategica non solo per Pisa, ma per tutto il territorio sangiulianese.

Sperando che non sia la solita promessa elettorale, gli “Amici di Pisa“, che da anni si battono per la realizzazione di questa infrastruttura, si permettono di suggerire alcuni elementi a chi, intervenuto sull’argomento, fa giustamente notare che i 13 milioni di Euro stanziati dal Cipe non sono minimamente sufficienti per il completamento dell’opera.
Infatti, facciamo notare agli amministratori dei comuni interessati, che questa opera, prevista nell’ ” Accordo di programma per il trasferimento delle attività dell’Azienda ospedaliera dal S.Chiara a Cisanello “, datato 31.3.2005 e firmato anche dalla Regione Toscana, e dai Comuni di Pisa, S. Giuliano Terme e dalla Provincia di Pisa, prevedeva che questi quattro Enti territoriali“ si impegnano a finanziare l’opera, se fosse necessario, anche con le entrate straordinarie come quelle derivanti dal processo di valorizzazione e privatizzazione della S.A.T.“ .
Quindi, poiché la Regione Toscana ha venduto gran parte delle sue azioni dell’ ex S.A.T. a C.A., divenendo quest’ultima socio privato di maggioranza di Toscana Aeroporti, suggeriamo agli amministratori locali dei comuni interessati alla tangenziale di richiedere alla Regione quanto è stato realizzato da tale vendita e se intende metterlo a disposizione per la realizzazione del suddetto progetto.
Forse con questi altri mezzi finanziari si potrebbe dar inizio finalmente all’opera.

Il Pres. Associazione degli Amici di Pisa Dr. Franco Ferraro

By