Anagrafe antifascista. L’adesione del Consigliere Pd Andrea Pieroni

PISAAndrea Pieroni consigliere regionale Pd, annuncia la propria iscrizione all’Anagrafe nazionale antifascista promossa dal Comune di Stazzema.

Credo che oggi testimoniare attivamente il proprio sentire antifascista sia non solo importante ma anche un atto dovuto per chi, da sempre, ha messo al centro i valori della democrazia e della nostra Costituzione. Per questo ho deciso di iscrivermi all’Anagrafe nazionale antifascista promossa dal Comune di Stazzema. L’ho fatto nelle scorse ore, come migliaia di altre persone per una profonda convinzione verso i valori dell’antifascismo e perché in Toscana, anche oggi, bisogna essere pronti più che mai a mettere un argine a qualsiasi tipo di rivisitazione di un periodo buio nella nostra storia. Per questo manifesto l’apprezzamento al sindaco di Pontedera Simone MiIlozzi rispetto alle prese di posizione di Fratelli d’Italia e di Giorgia Meloni che, volutamente, hanno sbianchettato un modulo per non prendere apertamente le distanze dal fascismo e che oggi torneranno in piazza proprio a Pontedera a manifestare. Chiedo: cosa impedisce a quel partito di dichiarare il rispetto di leggi e Costituzione? Anche in Toscana, purtroppo, abbiamo visto ripetersi episodi di riabilitazione politica di un passato funesto per il nostro paese, di intolleranza verso i valori della convivenza civile, di violenza e di razzismo. Alcune forze politiche, richiamandosi apertamente al fascismo fanno proselitismo tra i giovani. Ben vengano dunque iniziative antifasciste. Come quella del comune di Stazzema e dell’anagrafe, che ha visto ad oggi oltre 32mila adesioni e che ha un valore politico ed educativo di grande rilievo“.

 

By