Anche gli altri Comuni della Provincia hanno ricordato vittime del Covid-19

PISA – Il Comune di Vecchiano, San Giuliano e Calci alle 12 di martedì 31 marzo come tutti gli altri Comuni d’Italia, si sono fermati per un minuto di silenzio e raccoglimento per le vittime del Covid19 e dei loro cari.

In questo momento così drammatico per la storia del nostro Paese ci stringiamo attorno alle comunità più colpite ma anche a tutti coloro che sono stati segnati da questa emergenza sanitaria senza precedenti, partecipando come istituzione e come cittadini a questo momento di cordoglio. Un pensiero accorato va a chi è stato privato anche di un degno ultimo saluto ai propri defunti: oggi partecipiamo a questo minuto di cordoglio,con l’impegno indissolubile a rivolgere a queste persone una occasione di commiato collettivo, finita la fase dell’emergenza sanitaria. Un ringraziamento sentito, inoltre, va a tutti i medici, gli infermieri e tutti gli operatori sanitari, che oggi rappresentano il cuore pulsante dell’Italia, insieme a tutte le categorie di lavoratori impegnati a far andare avanti a “motori ridotti” il nostro Paese. Che il nostro grazie, anche attraverso questo momento di raccoglimento, risuoni per loro forte e chiaro“, queste le parole del Sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori

Come quelle di tanti altri comuni, anche le bandiere del Comune di San Giuliano Terme oggi sono a mezz’asta – afferma Sergio Di Maio, sindaco di San Giuliano Terme – anche i gesti simbolici sono importanti, per questo ho ritenuto di aderire al minuto di silenzio nazionale come hanno fatto molti altri colleghi sindaci. Onorare chi sta affrontando questo complicato periodo storico in prima linea è un dovere civico e istituzionale. Un pensiero va anche alle vittime e ai loro familiari, soprattutto a chi non ha potuto dare l’ultimo saluto ai propri cari“.

Alle ore 12 il anche il Sindaco di Calci Massimiliano Ghimenti ha osservato un minuto di silenzio, come tutti i Sindaci d’Italia, di fronte al Palazzo Comunale di Calci le cui bandiere sono state listate a lutto in memoria delle vittime del coronavirus e per onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari.

By