Ancora uno scudetto per il Cus Pisa Hockey femminile. È il primo storico titolo outdoor per le universitarie pisane

PISA – Con una giornata di anticipo rispetto alla fine del campionato, il CUS Pisa è campione d’Italia nella disciplina dell’hockey su prato femminile, per la stagione 2016/17.

È il primo, storico, titolo outdoor per le universitarie pisane, che si va ad aggiungere a quello vinto a febbraio nella specialità indoor. La sicurezza matematica dello scudetto è arrivata mercoledì in tarda serata, quando la Federazione Italiana Hockey ha rigettato il ricorso presentato dall’HCU Catania, penalizzato di 2 punti a causa di gravi problematiche al campo di gioco, più volte segnalate e mai risolte dalla società siciliana, e perdente a tavolino contro l’Hockey Cernusco proprio a causa dell’inagibilità del campo. Ancora imbattute in tutte le partite del campionato, le atlete pisane mantengono così i 5 punti di vantaggio che avevano sulle rivali catanesi, rendendo del tutto ininfluente l’incontro di questa domenica contro il San Saba, attualmente terzultimo in classifica.

«Sono più di venti anni che lavoriamo per questo risultato – commenta il responsabile della sezione hockey Riccardo Vanni – Nel 95-96 abbiamo rifondato l’hockey pisano con queste ragazze che avevano 6 anni o poco più. Adesso in gran parte frequentano l’università e sono campionesse d’Italia».

Tutte le atlete sono infatti pisane eccetto la naturalizzata italiana Agata Wyberlaska, da molti anni asse portante della formazione gialloblu oltre che della nazionale azzurra, e quattro straniere acquistate dalla società hockeystica appositamente per questo campionato. «Quest’anno avevamo la netta percezione che le ragazze fossero degne del titolo – continua Vanni – ma c’era bisogno di rinforzare centrocampo e attacco per cui abbiamo chiamato tre atlete argentine e una inglese (Carolina Pereyra, Daiana Reboredo, Agustina Iturraspe e Charlotte Tait, ndr)».

 

Ottima scelta se si pensa che le prime due argentine e l’inglese hanno segnato vari goal sia in indoor che su prato, anche se l’altra atleta è stata ritenuta non all’altezza della squadra dal mister Nicola Giorgi e quindi relegata in panchina. «È la conclusione di un bellissimo percorso che abbiamo fatto con tutte le ragazze – spiega Giorgi – anche se sarebbe stato molto più bello vederle vincere una domenica sul campo invece che un mercoledì attorno a un tavolino. Grande merito comunque a tutte le atlete e adesso mente ai campionati giovanili».

Il Cus Pisa Hockey si è infatti classificato alle finali giovanili di tutte le categorie, dall’under 14 all’under 21. Soffre maggiormente la sezione maschile, dove per il momento solo gli under 16 hanno conquistato l’accesso agli spareggi (siamo in attesa della fina campionato under 14), mentre la formazione senior lotta per salvarsi dalla retrocessione dalla serie A1 così duramente conquistata lo scorso anno. «La squadra maschile è finalmente al completo, al netto di infortuni o assenze per altri motivi – dice Vanni – e mancano ancora 4 partite al termine del campionato per cui sono fiducioso, credo che ce la faremo. Un mio personale ringraziamento va senza dubbio anche al Cus e all’Università di Pisa, una parte del merito è sicuramente da attribuire a loro».

Formazione: Chirico Martina, Bendinelli Francesca, Chirico Chiara, Galligani Giulia, Taglioli Giulia, Wyberlaska Agata, Puglisi Sara, Lecchini Martina, Tiralongo Evelina, Betti Alessia, Casciani Matilde, Reboredo Daiana, Pereyra Carolina, Tait Charlotte, Falcitelli Irene, Ciucci Claudia, Menconi Ottavia, Rovini Margherita. Allenatore: Nicola Giorgi. Dirigente: Lucia Anita Dambra

By