Andrea Serfogli si presenta: “Una squadra e un sindaco tra la gente”

PISA – “Le differenze sono un valore e un arricchimento per tutti. Il centrosinistra pisano si presenta alla sfida di giugno come una squadra unita, motivata e competente con un programma di cambiamento”.

Si presenta così Andrea Serfogli, candidato a sindaco di Pisa per la coalizione di centrosinistra.

“Il confronto di questi mesi all’interno del centrosinistra ci ha fatto capire come la strada del cambiamento debba necessariamente passare dall’unità e dalla partecipazione. Non vedo l’ora di illustrare il programma ai cittadini, quartiere per quartiere, assieme agli alleati, e di ascoltare le proposte di tutte e di tutti per migliorare la nostra città. È per questo che invito Conti a confronti in ogni quartiere della città.

A proposito: noi, il campo del centrosinistra, lo intendiamo sempre aperto e inclusivo. E mi riferisco a chi è tentato di rimanere alla finestra in questo mese di campagna elettorale: partecipi al programma e dia il proprio contributo alla coalizione. C’è bisogno di tutti”.

“La capacità di ascoltare le persone ha da sempre contraddistinto il mio lavoro di assessore, e, se avrò l’onore di essere scelto come sindaco, lavorerò nello stesso modo: noi siamo quelli che hanno cambiato Pisa e proprio per questo ne conosciamo e ascoltiamo i problemi. E non, come fanno altri, per lucrarci sopra qualche voto, ma per affrontarli di petto e risolverli. Le cose giuste e sbagliate fatte in questi anni sono la nostra dimostrazione di buona fede: noi non siamo quelli del ‘va tutto bene’, ma al contrario quelli che guardano in faccia la realtà e con umiltà e responsabilità si mettono al lavoro per migliorarla, per creare la Pisa che risponda già subito ai suoi problemi più pressanti che i cittadini vivono, e che lavori alla visione realistica della Pisa dei prossimi vent’anni. Sappiamo come farlo”.

“Dalle parole ai fatti: la prossima settimana inizieremo la campagna di ascolto nei luoghi chiave della città, fino alla presentazione ufficiale del programma di governo – prosegue Serfogli – Lancio una proposta al candidato del centrodestra: dopo la consegna dei rispettivi programmi il 12 maggio, confrontiamoci ogni settimana nei quartieri per illustrare ai cittadini la nostra visione del futuro di Pisa. Sarà una bellissima prova di democrazia e partecipazione”.

“La lista civica che da quindici anni contribuisce al governo della città mettendo a disposizione competenze ed esperienze, che diversamente non troverebbero occasione di trovare rappresentanza all’interno dei partiti tradizionali, sostiene con convinzione la candidatura di Andrea Serfogli, dice Paolo Ghezzi (In Lista per Pisa). Anche in questa tornata elettorale metteremo in campo 32 cittadini che sapranno mettere a disposizione la loro capacità di ascolto e di traduzione dei bisogni collettivi in azioni concrete”.

“Stiamo lavorando a una partecipazione attiva alla competizione elettorale in sostegno alla candidatura di Andrea Serfogli nella coalizione di centrosinistra – afferma Dario Danti. Una coalizione in cui crediamo e a cui daremo un contributo programmatico all’altezza del governo della città”.

“Siamo contenti di essere qui a sostenere l’unica soluzione adeguata alle ambizioni di un centrosinistra che miri a contendere la città al centrodestra. Tanto è stato fatto, ma tanto andrà programmato per dare a Pisa il ruolo che le spetta e che ancora non ha”, afferma Federico Eligi (Riformisti Per Pisa).

“È necessario che il mondo dei moderati si riunisca sotto la candidatura di Andrea Serfogli per evitare che la destra possa arrivare al governo di Pisa, dice Giovanni Garzella (Civica Popolare), Andrea è una persona di esperienza e, nello scenario politico odierno, è uno dei pochi in grado di governare la nostra città”.

“Siamo un partito che discute tanto – afferma Massimiliano Sonetti (segretario provinciale Partito Democratico) – ma che alla fine decide. E se siamo qui, oggi, a sostenere Andrea Serfogli e la coalizione di centrosinistra dobbiamo farlo in maniera unitaria e convinta. Invito anche le forze politiche che si riconoscono nel centrosinistra a portare il proprio contributo alla coalizione e al programma, in nome di quell’unità che si conferma la strada maestra per imporci nella sfida di giugno. Ci aspetta un mese intenso, dove dobbiamo dimostrarci pronti all’ascolto dei cittadini, forti di competenza, esperienza e capacità di innovare, ma senza mai perdere di vista umiltà e spirito di squadra”.

By